Imola, sabato banchetto della Federazione della Sinistra

Imola, sabato banchetto della Federazione della Sinistra

Sabato 22 gennaio 2011 dalle 9.30 alle 12, la Federazione della Sinistra di Imola continua la propria attività politica con un proprio banchetto per incontrare e confrontarsi con la cittadinanza imolese nel punto di dialogo di via Mazzini n. 16-19 (di fianco alla pizzeria Nanetti).

 

Comunicheremo la prosecuzione dei lavori dell'Assemblea permanente Articolo 1 a sostegno degli obiettivi della manifestazione nazionale indetta dalla FIOM a Roma di sabato 16 ottobre 2010 e aderendo all'assemblea pubblica indetta dalla Fiom nel Salone della Camera del Lavoro di Imola, lunedì 24 gennaio alle ore 20,30 a cui invitiamo tutt* a partecipare.

 

Inoltre sosterremo lo sciopero generale indetto proprio dalla FIOM per il 27 gennaio 2011 (per la Regione Emilia Romagna) e raccoglieremo le firme sull'appello promosso da Micromega proprio per questo sciopero FIOM (già raccolte n. 30 firme) e che on line ha raccolto in una manciata di giorni oltre 71.400 firme.

 

Informeremo sul 90° anniversario della fondazione del PCI avvenuta a Livorno il 21 gennaio 1921.

 

Distribuiremo volantini sulla situazione politica attuale con particolare riferimento alla crisi economica e politica in atto e alle risposte assolutamente inadeguate del Governo Berlusconi.

 

Sosterremo le lotte di Uniti contro la crisi a cui l'Assemblea Permanente Articolo 1 intende aderire. In Italia è giunto il momento cui la parola passi alle migliaia e migliaia di lavoratori e lavoratrici cassaintegrati e licenziati, agli studenti, ricercatori ed insegnanti che subiscono i tagli della Gelmini. A Montecitorio e nelle tante piazze del Paese è tornata a farsi sentire chiara la voce di quella parte del paese che non ha diritto alle liquidazioni milionarie dei banchieri, che subisce i tagli del ministro Tremonti, perfetto esecutore delle decisioni di un'Europa che vuole far pagare la crisi a chi lavora e premiare chi vive di rendita e speculazione.

Noi sosteniamo la democrazia vera, quella costruita e difesa dai cittadini e non il simulacro con il quale il governo copre e giustifica l'ingiustizia. Le piazze hanno, oramai da tempo, tolto la fiducia, nei fatti e al di là di qualsiasi possibile accordo di palazzo, alle politiche dell'austerity, perchè la crisi devono pagarla coloro che l'hanno provocata, e questo ad esempio tassando le loro rendite finanziarie miliardarie, a favore delle politiche sociali e in difesa di chi lavora e produce ricchezza, ricchezza che deve essere equamente redistribuita.

 

Federazione della Sinistra - Imola

 

Antonella Caranese - Segretaria Federazione Imolese PRC-SE

 

Filippo Samachini - Segretario Sezione Zappaterra Imola PdCI

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -