IMOLA - Sanità: Enrico Monti, responsabile della terapia antalgica dell’Ausl, da oggi in pensione

IMOLA - Sanità: Enrico Monti, responsabile della terapia antalgica dell’Ausl, da oggi in pensione

IMOLA - E’ in pensione da oggi (1 marzo) il Dr. Enrico Monti, dal 2001 responsabile dell’Unità Operativa di Terapia Antalgica dell’Ausl di Imola. Il Dr. Monti, laureatosi in Medicina e Chirurgia nel 1975 a Bologna, specializzato in anestesia e rianimazione nel 1978, è in servizio presso l’Ospedale di Imola dal 1980.


Il Direttore Sanitario, Gianbattista Spagnoli, ringrazia il Dr. Monti per la fondamentale attività svolta in questi anni. “La terapia antalgica, è un servizio che fa parte della UO di Anestesia e Rianimazione ed ha competenze specifiche per quanto riguarda il contenimento del dolore, un tema di particolare rilevanza. Il Dr. Monti è un valido professionista che in questi anni si è distinto nell’assistenza antalgica sia di pazienti ricoverati che di pazienti inviati dal medico di fiducia in ambulatorio e per la sua opera la direzione aziendale desidera ringraziarlo ed augurargli buona fortuna per il futuro”.


“In 27 anni di attività presso questa Azienda – dichiara da parte sua il Dr. Monti – ho realizzato progetti interessanti ed innovativi di cui sono molto soddisfatto. Desidero ringraziare tutti gli operatori dell’Antalgia, che in questi anni hanno collaborato con me e che costituiscono un gruppo dinamico e compatto che opera con grande entusiasmo e tutti i colleghi degli altri servizi con cui ho avuto occasione di collaborare su progetti specifici.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna variazione per gli utenti a cui la UO di Terapia Antalgica continuerà ad erogare le prestazioni secondo le modalità consuete; in particolare, per le persone non ricoverate, attraverso la richiesta diretta di prestazioni da parte del curante agli specialisti ospedalieri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -