Imola, sbarca all'autodromo il Sonisphere Festival: due giorni a tutto heavy metal e hard rock

Imola, sbarca all'autodromo il Sonisphere Festival: due giorni a tutto heavy metal e hard rock

Imola, sbarca all'autodromo il Sonisphere Festival: due giorni a tutto heavy metal e hard rock

IMOLA - Sbarca in Italia per la prima volta il Sonisphere Festival. Il 25 ed il 26 di giugno, l'appuntamento è all'autodromo di Imola per una due giorni a tutto heavy metal e hard rock con headliner gli Iron Maiden (sabato 25) e i Linin Park (domenica 26). Il bill è ricco di co-headliner di primissima scelta tra cui gli Slipknot, Motorhead e Rob Zombi il sabato e My Chemical Romance, Alter bridge, Guano Apes, The Cult la domenica. Il bill completo conta nei due giorni 29 band.

 

Si tratta dell'evento segna il ritorno al circuito di Imola della grande musica dal vivo dopo l'esperienza del Jammin Festival ormai datato 2006. Il Sonisphere è un festival molto giovane in Europa. Nato nel 2009 con 4 festival in Olanda, Germania, Finlandia e Regno unito, in questi tre anni si è sviluppato fino a toccare 12 fra le principali nazioni europee.  Andrea Pieroni di Live Nation e promoter italianao di Sonisphere, ha rilasciato un'intervista esclusiva a RomagnaOggi.

 

Prima edizione del Sonisphere in Italia. Siete soddisfatti di aver portato questo festival internazionale, benchè ancora giovane, in Italia?
Sonisphere è il più grosso touring festival internazionale. Nel 2010 sono stati venduti oltre 1.000.000 di biglietti in tutta Europa. Quando ci è stata presentata l'opportunità di portarlo in Italia non ci abbiamo pensato due volte. Raramente accade di poter radunare così tante band di questo prestigio in un unico evento. Certo, è molto dispendioso a livello economico, ma crediamo che alla fine ne sarà valsa la pena.

Che affluenza vi aspettate in termini di numeri?
Tra le 50.000 e le 60.000 persone nei due giorni. Più gente nella giornata in cui headliner saranno Iron Maiden, un po' meno nel giorno di Linkin Park.

Perchè la scelta della location è caduta su Imola?
Innanzitutto la centralità di Imola è fondamentale per un festival come il Sonisphere che attira persone da ogni  parte d'Italia. E' molto facilmente raggiungibile e questo è un dato molto importante per il pubblico. Inoltre, avendo ospitato per molti anni l'Heineken Jammin' Festival, è una location storica e ci è sembrato che riportare un grande evento all'Autodromo fosse un'opportunità da non perdere

Come sono stati i rapporti con l'autodromo e l'amministrazione? Avete avuto difficoltà o vi stanno assecondando nella realizzazione dell'evento?
Ottimi, sia con l'Autodromo che con il Comune. Sia in fase di progetto che in fase realizzativa abbiamo avuto il più ampio supporto e non possiamo che essere soddisfatti di come si stanno evolvendo le cose.

Parliamo del bill. A chiudere le due giornate saranno gli Iron Maiden ed i Linkin Park. Quali sono i motivi nella scelta degli headliner?
Il concetto del Sonisphere è quello di essere un festival rock, nell'accezione più ampia. Per cui, pur mantenendo un'omogeneità di stili all'interno delle singole giornate, vuol dare comunque spazio alle varie metodologie di fare rock. In questo senso Iron Maiden con la loro storia, i loro fans in continuo aumento, non potevano mancare. Chi meglio di loro per inaugurare il nuovo evento dell'estate italiana? E per la stessa ragione, Linkin Park, che invece rappresentano le nuove generazioni, dovevano per forza essere della partita. Da entrambe le band ci aspettiamo molto e devo dire che le vendite ci stanno dando ragione

Per quanto riguarda le altre band in programma, il bill si presenta molto vario. Cosa vi aspettate dalle band in programma?
Beh, si il programma è vario, ma omogeneo nelle singole giornate. Come ho detto è un festival rock, per cui ci aspettiamo che i fans delle bands in programma trascorrano due giornate all'insegna del divertimento e della spensieratezza. Con tanto buon vecchio sano rock ‘n' roll che, alla fine, non tradisce mai

 

Mauro Manaresi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -