Imola: schianto in pista, la 'variante bassa' finisce nel mirino del pm

Imola: schianto in pista, la 'variante bassa' finisce nel mirino del pm

Imola: schianto in pista, la 'variante bassa' finisce nel mirino del pm

IMOLA - La nuova 'Variante bassa' finisce nel mirino della Procura di Bologna. Il pm Flavio Lazzarini, che ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo, contro ignoti, dopo l'incidente avvenuto lunedì mattina in cui ha perso la vita il centauro ravennate Alessandro Tasselli, 35 anni, vuole infatti analizzare la variante realizzata la scorsa estate all'autodromo "Enzo e Dino Ferrari" dove si verificato il tragico schianto. La Procura vuole valutarne la regolarità e la sicurezza.

 

Il pm Lazzarini vuole capire se la variante fosse indicata in modo idoneo e se i segnali fossero regolamentari. Non solo, l'inchiesta dovrà capire anche se fossero previste vie di fuga in caso di errore da parte del pilota. Sarà poi da appurare anche se la pista sia stata omologata dopo la realizzazione della modifica: così sembrerebbe, stando agli elementi raccolti dalla Polstrada, ma dovra' essere verificato.

 

Gli accertamenti dell'inchiesta, però, si concentreranno anche sulla moto (una Honda Vtr 1000) e sulla dinamica incidente, analizzabile attraverso le telecamere del circuito. Al momento non c'è alcun iscritto nel registro degli indagati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -