IMOLA - Sciopero nazionale commercio, ''Stop al carrello''

IMOLA - Sciopero nazionale commercio, ''Stop al carrello''

IMOLA - Sarà un Natale di lotta per i lavoratori del commercio e dei servizi. Sabato 22 dicembre Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno indetto uno sciopero per i lavoratori del terziario, della distribuzione commerciale e dei servizi a sostegno del rinnovo del contratto nazionale di lavoro, che interessa 2 milioni di persone in tutta Italia. Per chi lavora su 5 giorni, indipendentemente che il luogo di lavoro sia la grande distribuzione o le imprese del terziario avanzato, la giornata di sciopero è venerdì 21 dicembre.


Lo sciopero è proclamato esclusivamente nelle aziende aderenti a Confcommercio. Sono escluse dalla giornata di mobilitazione le aziende aderenti a Confesercenti e alle centrali cooperative perché in questo caso il confronto tra le parti per il rinnovo dei due contratti sta segnando positivi avanzamenti. Confcommercio, al contrario, ha essa stessa dichiarato di avere fermato le trattative e interrotto il dialogo.


«La posta in gioco – sostengono i sindacati di categoria Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil - sarebbe niente meno che lo smantellamento del contratto collettivo nazionale di lavoro. Confcommercio vorrebbe avere mano libera sull’orario di lavoro ma il sindacato non è disponibile a lasciare che i tempi di vita dei lavoratori siano decisi unilateralmente dalle imprese. La battaglia non sarà breve. E non sarà a bassa intensità, perché nei punti vendita i dirigenti sono ormai disposti a tutto: pressioni, anche ricatti con la minaccia di mobilità o di non passare mai al tempo pieno, oppure utilizzo massiccio di lavoratori interinali e altre figure temporaneamente presenti nel negozio. A questo proposito, le strutture sindacali stanno procedendo alle denunce per attività antisindacale in occasione della precedente giornata di sciopero del 17 novembre.

Filcams, Fisascat e Uiltucs territoriali invitano i consumatori a unirsi alla mobilitazione, rinunciando a fare la spesa sabato 22 dicembre, con lo slogan «Stop al carrello» per sostenere le motivazioni dei lavoratori del commercio, spiegate nel volantino che sarà distribuito quel giorno (in allegato). A Imola si terrà anche un presidio presso il Lidl di via Pola dalle ore 9.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -