Imola, torna il sereno sull'autodromo. L'impianto torna a Formula Imola

Imola, torna il sereno sull'autodromo. L'impianto torna a Formula Imola

Imola, torna il sereno sull'autodromo. L'impianto torna a Formula Imola

IMOLA - Torna il sereno sull'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La Società Formula Imola SpA ha riacquistato la piena e totale gestione dell'impianto del Santerno. Sono stati ripristinati gli organi sociali e quindi l'organigramma che vede Uberto Selvatico Estense Presidente di Formula Imola e Walter Sciacca Amministratore Delegato e Direttore dell'Autodromo. Un obiettivo che è stato possibile anche grazie al sindaco di Imola, Daniele Manca, e al Con.Ami.

 

"Il ritorno dell'Autodromo nelle mani di Formula Imola rappresenta un momento molto importante, che ci permette di riprendere un cammino interrotto con la dichiarazione di fallimento che aveva segnato quasi irreparabilmente il corso di risanamento iniziato dopo l'era Gardella e Cimatti - ha esordito il presidente di Formula Imola Selvatico Estense -. Nonostante questo incidente di percorso, il lavoro di rilancio dell'Autodromo è stato comunque portato avanti con grande passione, intensità e professionalità, cosa che ha permesso al circuito di ricoprire sempre più un ruolo di primo piano nel panorama di avvenimenti, sportivi e commerciali, a livello mondiale".

 

"E' stato possibile raggiungere questo obbiettivo, grazie in particolare al permanere dell'impegno dell'Amministrazione comunale di Imola, nella persona del Sindaco Daniele Manca, che ha sempre creduto fortemente in questo progetto di rilancio; al Con.Ami., nella persona del Presidente Daniele Montroni, che ha dimostrato di credere al futuro della società coerentemente  agli impegni presi con gli altri soci  in attesa che si verificasse quel riassetto societario già da tempo concordato del quale si conoscono oramai pubblicamente le condizioni - ha continuato -. Un grazie particolare da parte mia al Direttore dell'Autodromo, Walter Sciacca, che è riuscito in questi mesi a compiere un lavoro straordinario, tanto da far sì che l'Autodromo godesse in pratica di una gestione continua dell'attività, alla quale ha contribuito in maniera sostanziale tutto lo staff da lui coordinato".

 

"Un ringraziamento sentito va anche a Giancarlo Caroli, Responsabile del servizio medico, ed al dottor Claudio Costa, nonché a tutta la "famiglia" allargata Costa,  per la preziosa collaborazione ed il supporto che ha fornito. Grazie anche alla professionalità dimostrata dal curatore Dottor Fabrizio Carbone che ha dimostrato di saper custodire con la nostra stessa passione questo meraviglioso autodromo durante l'esercizio delle sue funzioni - ha proseguito -. Ora non si tratta di ripartire ma di continuare con ancora più determinazione quello che è stato fin qui fatto, per rendere merito alla storia del nostro magnifico impianto e della nostra città e fare sì che il circuito di Imola sia sempre più punto di riferimento di grandi eventi nei prossimi anni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -