Imola, Valentino Rossi e Loris Capirossi tornano all'Enzo e Dino Ferrari

Imola, Valentino Rossi e Loris Capirossi tornano all'Enzo e Dino Ferrari

Imola, Valentino Rossi e Loris Capirossi tornano all'Enzo e Dino Ferrari

IMOLA - L'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari ha aggiunto un'altra pagina al suo libro di avvenimenti memorabili. Come annunciato nei giorni scorsi, martedì Valentino Rossi e Loris Capirossi hanno infatti fatto visita all'impianto del Santerno per una prima valutazione su un eventuale arrivo della MotoGP nei prossimi anni, che hanno effettuato diversi giri della pista insieme a Franco Uncini, responsabile della sicurezza delle piste per l'Irta (l'Associazione dei Team).

 

>LE IMMAGINI DEL SOPRALLUOGO DI CAPIROSSI E ROSSI IN PISTA

 

Presenti anche il Dottor Claudio Costa, al Sindaco di Imola Daniele Manca e al direttore dell'Autodromo Walter Sciacca, valutando il tracciato con grande attenzione, portando suggerimenti e riferendo impressioni in una successiva riunione con la Dirigenza dell'Autodromo. Grande l'emozione dei due piloti nel ripercorrere in auto la pista, in particolare la salita della Tosa e lo scollinamento della Piratella, e hanno ribadito che nessuna pista al mondo ha il fascino dell'Enzo e Dino Ferrari.

 

Ora le indicazioni fornite da Rossi, Capirossi e Uncini verranno attentamente analizzate e valutate, per vedere se esistono le condizioni affinché questo sogno di tutti gli imolesi possa realizzarsi. "La giornata ci ha fornito diversi spunti molto interessanti - ha affermato il direttore dell'autodromo Walter Sciacca - e per questo ringrazio Claudio Costa artefice e regista di questa giornata veramente speciale. Rossi e Capirossi, unitamente ad Uncini, hanno dimostrato estrema disponibilità e professionalità, le informazioni da loro fornite saranno da noi elaborate con grande attenzione".

 

"Sono rimasto molto colpito da come abbiano preso a cuore la possibilità che la MotoGP possa venire a correre ad Imola - ha chiosato -. Al momento si tratta ancora di un sogno ma l'emozione che ho visto nei loro volti nel percorrere la pista mi ha fatto capire quanto sia ancora forte il feeling che il nostro autodromo esercita nel cuore dei piloti".

 

Sciacca ha ringraziato anche il Sindaco Daniele Manca, l'Assessore all'autodromo Monica Campagnoli e il Dirigente del Comune Stefano Mirri che, con il Curatore Fabrizio Carbone, "hanno dimostrato grande lungimiranza nell'adoperarsi affinché ci fossero tutti i presupposti per continuare l'attività nell'autodromo e consentirci di lavorare per poter puntare a raggiungere grandi obiettivi", ha concluso. La pista di Imola potrebbe tornare in lizza nel 2012 per l'assegnazione di una prova di MotoGp. ''Sono ottimista - ha detto Rossi - mi sono divertito a fare questo percorso, non c'è male, credo che si potrà fare''.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -