Impianto eolico sopra la cascata dell'Acquacheta

Impianto eolico sopra la cascata dell'Acquacheta

Impianto eolico sopra la cascata dell'Acquacheta

Energie alternative: arriva l'ipotesi di un impianto eolico sul crinale appenninico che sovrasta la cascata dell'Acquacheta, dalla Fiera dei Poggi al Monte Peschiena. Il territorio fa parte del comune di San Godenzo, in Toscana, ma anche la Romagna, dal punto di vista paesaggistico, è coinvolta. Il progetto, presentato a fine febbraio dalla "Infrastrutture spa", prevede sei alternative per lo sfruttamento dell'energia eolica ed è all'esame della Regione Toscana.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entro il 26 marzo alla Regione dovranno prevenire le richieste dei privati interessati. Intanto verrà vagliata l'ipotesi progettuale più consona. Quella più ampia prevede 14 torri eoliche, alte 105 metri, con un'elica di diametro di 100 metri, capace di produrre 3megawatt all'ora.

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    veramente, caro innominato, nessuno vorrebbe una centrale nel proprio cortile. ma la costituzione recita chiaramente che per il bene della collettività si deve anche scendere a compromessi. sta sindrome nimby senza alternative vere ci ha portato nella condizione attuale di succubi dei produttori di energia. le pale sull'acquacheta sono un orrore come la centrale nucleare o l'inceneritore a coriano. non ci vuole la scala per capirlo. così come non ci vuole la scala per capire che avanti così non si può andare. dice bene ronchi. giusta misura (anche se eviterei distese di pale... meglio qualche eolico domestico per ogni abitazione; esistono fidatevi!!)

  • Avatar anonimo di Martin
    Martin

    L'1% non è tanto, non so se sia così, non me ne intendo. Una cosa la so ed è che le informazioni che ci danno inostri politici sono tutte taroccate e uelli chegovernano ora sono l'assoluto della bugia. Il Boss alla sera f un proclama in tv (son tutte sue) e l'indomani dice: "io non l'ho detto, sono stato frainteso!" Quante versioni ci sono dell'italiano? Eolico, Solare, gas e meno sprechi, quì sono le soluzioni.

  • Avatar anonimo di Alessandro Ronchi
    Alessandro Ronchi

    L'eolico è una fonte importante di energia rinnovabile che deve essere sfruttata. Non è vero che non si arriverebbe nemmeno all'1% del fabbisogno energetico, la Spagna lo dimostra. Bisogna però avere criterio nello scegliere le collocazioni e le dimensioni. 100 metri di diametro in un crinale non sono una passeggiata. Meglio tante pale più piccole, con meno rumore, meno pericoli per gli uccelli, e meno deturpazione del paesaggio. Non è che per sostenere il fotovoltaico copriamo le nostre piazze nei centri storici con cupole e capannoni per i pannelli solari. Bisogna pensare alla giusta misura.

  • Avatar anonimo di angeloB
    angeloB

    Per favore fermiamoli! Ma avete visto come sono ridotte l' Irpinia e il Sannio? Lo sanno questi incoscienti guastatori che se tutta l'Italia fosse coperta di eliche alte 100 mt.e ci fosse sempre il vento non si arriverebbe e produrre neanche l'1% del fabbisogno energetico?

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    massi meglio una centrale nucleare vicino al nuovo inceneritore di hera e mengozzi tanto tumore piu tumore meno che cambia importante e prima di morire poter vedere la meravigliosa aquacheta ,mi chiedo chi decide signor g ,e se decidesse che il posto giusto e a cento metri da casa tua cosa ne penseresti

  • Avatar anonimo di signorG
    signorG

    per conto mio preferisco avere le giuste centrali nel posto giusto. una centrale eolica sull'acquacheta o in qualsiasi altro posto paesaggisticamente meraviglioso e importante è semplicemente sbagliata.

  • Avatar anonimo di unoqualunque
    unoqualunque

    ok l'impatto visivo di una torre eolia che per alcuni può essere un pò forte.......ma vogliamo pensare all'impatto ambientale forte, fortissimo, che avrebbe una centrale a carbone o una cntraline nucleare (anche di ultimissimissima generazione !) ??? Per conto mio, preferisco 1000 volte avere a fianco a casa mia una torre eolica rispetto a una centrale atomica !

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Un impianto eolico non ha lo stesso impatto inquinante di una centrale a carbone o petrolio, o peggio ancora nucleare: l'unico "svantaggio" puo' essere per il panorama, anche se personalmente non trovo affatto brutte quelle torri, anzi. Ben vengano, per conto mio, e spero anzi che la cosa si diffonda.

  • Avatar anonimo di emanuele
    emanuele

    Uno dei pochi posti naturali che ci sono ancora in Romagna ci andiamo a fare della corrente elettrica. Roba da matti.

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    meglio del nucleare basso inpatto ambientale ci si doveva pensare prima siamo il paese del vento e del sole e ora di usarli aqua cheta o no

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -