Imprese: al via Simpler, servizi per le aziende in Emilia-Romagna e Lombardia

Imprese: al via Simpler, servizi per le aziende in Emilia-Romagna e Lombardia

BOLOGNA - È stato presentato all'interno di Research to Business 2008, il salone internazionale della ricerca industriale in programma a BolognaFiere fino al 6 giugno, il progetto Simpler - Support Services To Improve Innovation and Competitiviness in Lombardia ed Emilia-Romagna, iniziativa a supporto della competitività e dell'innovazione delle imprese lombarde ed emiliano-romagnole. Il progetto, illustrato durante il workshop "Imprese in rete: ricercano, innovano, competono", nasce nell'ambito della nuova rete europea Enterprise Europe Network mirata al sostegno di aziende, istituti di ricerca, università e centri tecnologici.

 

Il progetto Simpler è gestito da un consorzio che raggruppa 7 partner con una pluriennale esperienza nell'ambito dei servizi alle imprese: CESTEC, coordinatore del progetto, ASTER - Scienza Tecnologia Impresa, Camera di Commercio di Milano, Camera di Commercio di Ravenna, Alintec, FAST - Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche e Unioncamere Emilia-Romagna. Simpler è supportato dalla Commissione Europea, dalla Regione Lombardia - Direzione Generale Artigianato e Servizi e dalla Regione Emilia-Romagna - Attività Produttive, Sviluppo Economico e Piano Telematico.

 

All'incontro di presentazione hanno partecipato Silvano Bertini, Responsabile del servizio politiche di sviluppo economico (Direzione generale attività produttive, commercio, turismo) Regione Emilia-Romagna, Giovanna Bassi, Direzione Generale Artigianato e Servizi di Regione Lombardia e Vittorio Calaprice della Commissione Europea - Rappresentanza in Italia. Il coordinamento dei lavori e la presentazione della rete Enterprise Europe Network e dei servizi del consorzio Simpler è stata invece affidata a Maria Gabriella Gualandi - ASTER Scienza Tecnologia Impresa.

 

A testimoniare l'importanza del progetto e delle opportunità di cooperazione e internazionalizzazione delle imprese che offre sono intervenuti Gaspare Mulè del Consorzio Digicons, Simone Mori del Laboratorio LARA della Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna e Gianpiero Camilli di Noemalife, gruppo italo-tedesco attivo nell'informatica sanitaria.

 

"Questo progetto è il primo momento di attuazione dell'accordo di collaborazione per la ricerca e il trasferimento tecnologico siglato tra Emilia-Romagna e Lombardia, i due partner, insieme alla Regione Piemonte nel maggio del 2007", hanno ribadito Silvano Bertini e Giovanna Bassi. "Partendo dall'esperienza della Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna, che ha creato importanti partnership a livello regionale - aggiunge Silvano Bertini - Simpler sarà l'occasione per le imprese e i ricercatori di avviare e consolidare nuove collaborazioni a livello transnazionale nell'ambito della più importante rete europea per l'innovazione e l'internazionalizzazione". 

 

"Un progetto quale Simpler può fornire alle imprese l'occasione non solo per ottenere finanziamenti per progetti di ricerca, ma anche per instaurare rapporti commerciali fuori dai confini nazionali", ha concluso Giampiero Camilli di Noemalife.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -