Imprese: i vent'anni di Federsolidarietà Emilia-Romagna

Imprese: i vent'anni di Federsolidarietà Emilia-Romagna

BOLOGNA - Quasi 400 cooperative, 24.000 soci e 13.000 lavoratori che si occupano di servizi alla persona, nei settori sociosanitario, educativo, assistenziale e di inserimento lavorativo: questa l'attuale carta d'identità di Federsolidarietà-Confcooperative Emilia Romagna che giovedì 4 dicembre 2008 terrà l'assemblea annuale a Bologna (Palazzo Unicoper, Via Calzoni, 1/3 - ore 9.30) che coincide anche con il ventennale di attività nel sociale.

 

Un traguardo importante, questo, che diventa l'occasione per fare il punto sulla maturità dell'esperienza della cooperazione sociale nel sistema Confcooperative, ripercorrendone la nascita e l'evoluzione costante che hanno portato a contraddistinguere in maniera sempre più evidente e decisa il modello di Welfare regionale.

 

"Oggi la cooperazione sociale - rileva Davide Drei, presidente Federsolidarietà Emilia Romagna - da una parte deve fare i conti con una contrazione delle risorse che impone una gestione quanto mai efficiente, mentre dall'altra assiste ad forte azione della Regione verso l'accreditamento dei servizi e dei soggetti che operano nel sistema sociosanitario. Da qui la necessità di una ulteriore svolta orientata alla qualità e alla maggiore capacità imprenditoriale, propedeutica alla creazione di uno sviluppo futuro per il quale sarà importante individuare nuovi spazi non tradizionali all'azione e alle modalità con cui fino ad oggi si gestiva il rapporto con la pubblica amministrazione, il cosiddetto welfare mix, andando anche ad intercettare gli spazi di attività nuovi e la domanda inespressa o che non trova risposta nell'attuale sistema".

 

Questi ed altri temi saranno analizzati e discussi nel corso dei lavori dell'assemblea regionale che saranno aperti da Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative Emilia Romagna, ed al quale faranno seguito i saluti di Anna Maria Dapporto Assessore alle Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna e di Giovanni Bissoni Assessore alle Politiche per la Salute della Regione Emilia Romagna.

 

Dopo la relazione di Davide Drei (dal titolo emblematico: "Cuore, nervi, muscoli e... testa!"), sono previsti gli interventi di Franco Marzocchi e Mauro Ponzi, già presidenti di Federsolidarietà Emilia Romagna, e di Wilma Mazzocco, presidente di Federsolidarietà nazionale. Altri contributi previsti quelli di Nicoletta Corvi, Luca Dal Pozzo, Oreste De Pietro, Roberta Lasagna e Riccardo Zoffoli. Conclude i lavori Davide Drei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -