In Emilia-Romagna donano gli organi dei defunti otto famiglie su 10

In Emilia-Romagna donano gli organi dei defunti otto famiglie su 10

In Emilia-Romagna donano gli organi dei defunti otto famiglie su 10

BOLOGNA - In Emilia-Romagna otto persone su 10 accettano di donare gli organi di un familiare defunto per i trapianti. Lo ha detto il Direttore del Centro Nazionale Trapianti, Alessandro Nanni Costa, alla presentazione del suo libro "La mia vita con i trapianti-La sfida della donazione". Messa a confronto con una media nazionale di sette italiani su 10 che non si oppongono alla donazione di organi, l'Emilia-Romagna rappresenta quindi un caso di tutto rispetto.

 

Riferendosi a questi dati Augusto Cavina, direttore generale del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi, afferma che "si tratta senz'altro di un buon risultato, ma- aggiunge- che i due su 10 che si oppongono a questa scelta rappresentano tutte occasioni perdute per salvaguardare la vita". Durante l'incontro di ieri, Nanni Costa ha fatto il punto della situazione sulla donazione di organi a  livello nazionale: "L'Italia viene dopo Spagna e Francia nella classifica europea degli Stati in cui si dona di piu'".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -