In Emilia-Romagna nessuna richiesta alle prefetture per fare le ronde

In Emilia-Romagna nessuna richiesta alle prefetture per fare le ronde

In Emilia-Romagna nessuna richiesta alle prefetture per fare le ronde

BOLOGNA - In Emilia-Romagna nessuno vuole fare le ronde. E' il responso a un mese e mezzo dal decreto attutativo (datato 8 agosto) della legge nazionale che istituiva gli albi presso le Prefetture in cui devono registrarsi tutte quelle associazioni che intendono svolgere attivita' di "osservazione". Ebbene, nei capoluoghi della regione, nessuna associazione ha chiesto ancora l'iscrizione. A partire da Bologna, dove le varie associazioni di assistenti civici continuano ad operare.

 

Chi già opera non ha neanche chiesto il passaggio di 'status'.  In particolare, a Forli', per esempio, finora non e'  arrivata alcuna richiesta di iscrizione all'albo. Qui gli  assistenti civici (circa una quarantina, distribuiti in 4 associazioni) per ora non si iscrivono perche', secondo l'interpretazione della prefettura,  ritengono di svolgere compiti diversi da quelli previsti dal decreto del Governo: di lotta al degrado e non di segnalazione della microcriminalità.

 

A Reggio Emilia, la Prefettura fa sapere, infatti, di non aver  ricevuto ancora alcuna richiesta per iscriversi all'albo. Ma il Comune non sembra farsene un cruccio: per mantenere le strade sicure punta infatti sui "patti con la cittadinanza", come quello varato in zona stazione. Anche a Modena il risultato non cambia: nessuna associazione finora ha chiesto l'iscrizione nel registro. Continuano invece ad operare le associazioni di assistenti civici: sono tre, e in tutto contano una sessantina di operatori. A Ferrara stessa musica: dalla Prefettura fanno sapere che l'albo per ora e' vuoto.

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di igor
    igor

    Ci rinuncio: non si può parlare di sicurezza e di etica con uno che ce l'ha con un partito politico! Siamo in Italia e quì nessuna fà niente x niente. Mi preoccupo innanzitutto di ciò che possa tutelarmi e se proposte, azioni o quant'altro provengono da dx o sx non me ne frega niente! Sò solo che non voglio fare la fine di quel gioelliere, visto in tv, con la faccia tumefatta che è stato incriminato per avere difeso la sua integrità e la sua proprietà a scapito di un balordo o come quelle vittime dagli assalti nelle proprie abitazioni. In quanto ai ragazzini, se sono il risultato dell'educazione che hanno ricevuto ( se appunto l'hanno ricevuta ), e se non certamente le "tue ronde" ,chi dovrebbe pensarci allora? Spero solo che un giorno tu ti possa trovare a che fare con uno dei tuoi "ragazzini", così tanto invidiati.

  • Avatar anonimo di Pinhead
    Pinhead

    Una cosa è ritenere ingiusti e illegittimi i vincoli imposti dalla Costituzione relativamente alle libertà individuali, e qui non posso che darti ragione. Un'altra è allungare una mano e farsi dare denaro pubblico per poter fare le "ronde". Qui è stata fatta, ripeto per opportunismo politico e propaganda, la seconda cosa. Per essere credibili, avreste dovuto fare una lotta civile e politica per eliminare quei vincoli, per poter poi fare tutte le ronde pacifiche che volete, pagandovele. La Lega ha fatto invece una lotta per far dare soldi pubblici (pochi o molti che siano, sono sempre troppi, visto che io ritengo le tasse un furto) alle "ronde": mi vien da pensare che alla fine le importasse solo questo, per incassare un risultato di fronte ai suoi elettori. Vorrei far notare, che Roma è sempre Ladrona, sia quando prende soldi per distribuirli al sud, sia quando li prende per darli alle ronde... sempre Roma li ruba. La DC quando governava li dava al sud per prendere voti, la Lega che governa li dà alle ronde per prendere voti... che cosa cambia? Sempre soldi rubati sono. Per quanto riguarda i ragazzini... sono appunto ragazzini... e se qualcuno li ritiene irriverenti (che non è vietato) è molto pericoloso pensare che debbano essere istituite "ronde" per "raddrizzarli"... non so se mi spiego.

  • Avatar anonimo di igor
    igor

    @Pinhead Ps: nella mia replica quì sotto, non è stata completata : manca - ...affrontare una persona anziana dicendogli " torna in casa che non è aria per un veccho! "........

  • Avatar anonimo di igor
    igor

    @Pinhead Ma perchè fate solo demagogia e non vedete il reale stato delle cose! Per quanto possa essere discutibile l'inquadramento delle ronde, che per giunta è stato riconosciuto, noi non lo possiamo fare liberamente anzi; siamo stati deliggitimati dagli agenti stessi, facendoci notare che come per altri, esiste un'emendamento della Corte costituzionale che dice: ogni diritto di libertà previsto dalla Costituzione implica l'imposizione di limiti e condizioni per la necessità di evitare che, attraverso il relativo esercizio, vengano sacrificati, altri beni di rilievo costituzionale; che, in particolare, il diritto deicittadini di riunirsi pacificamente, senza armi e di manifestare liberamente il proprio pensieroimplica la posizione di limiti e condizioni che lo disciplinano onde evitare che il suo esercizio possa avvenire in modo socialmente dannoso e pericoloso. Quindi siamo + a rischio noi ,essendo permanenti, che i balordi occasionali! E poi che razza di nostalgia si può provare guardando "questi" ragazzini? Personalmente alla loro età se non ero a casa per le 22 erano ceffoni e certamente i miei "divertimenti " erano ben altri e non mi sono mai permesso di affrontare una persona anziana dicendogli ... e poi ci meravigliamo...!

  • Avatar anonimo di Pinhead
    Pinhead

    @igor Qui non si mette in discussione il valore di persone che liberamente vanno in giro per vedere che nella zona in cui abitano non succedano cose brutte. Chiunque lo può fare, e lo poteva fare anche prima. Qui si mette in discussione il fatto che, per opportunismo politico e propaganda, a questi gruppi sia stato dato un inquadramento ufficiale, a norma di legge (e quindi con dispendio di altri soldi, pochi o molti che siano sono sempre troppi). L'esperienza sta anche mostrando, se ce ne fosse stato bisogno, che, mentre prima chi faceva le "ronde" quasi sempre lo faceva silenziosamente a titolo personale e non se lo filava (legittimamente) nessuno, ora molti tra coloro non vedono l'ora di scendere in strada a controllare sono esibizionisti esaltati, e spesso violenti per convinzioni politiche. Mi fanno più paura loro dei ragazzini che fanno un po' di casino (io a volte i ragazzini li invidio anche un po', nostalgia...). Che poi le forze dell'ordine siano spesso inefficienti è vero, ma è un altro problema che dipende, come al solito nei miei post, dal fatto che in generale le cose gestite dal settore pubblico sono destinate a essere inefficienti per loro natura, e per la natura di chi le gestisce. Salva loro la faccia, ogni tanto, la coscienza di qualche singolo.

  • Avatar anonimo di igor
    igor

    Certo, sono solo idioti ed invasati che si preoccupano della sicurezza e della tranquillità nella zona in cui abitano! E' meglio chiudersi in casa ed oscurare le finestre come fà qualcuno: tanto vale fare come gli struzzi allora! Cosa fareste se vi trovaste siringhe sotto le panchine del parco davanti casa, dove giocano i vs bambini?Cosa fareste se arrivano auto con invasati che a musica a tutto volume alle due di notte iniziano a predere a sprangate, ballando, i vetri dei lampioncini del parco? Cosa fareste se all'una di notte gruppi di ragazzini con lo scooter truccati usano l'incrocio vicino casa per giocare alla roulette russa ? Cosa fareste se vi trovaste davanti al cancello minorenni sdraiati per terra, ubriachi fradici dopo uno sballo preso nel centro sociale vicino casa? Cosa fareste se telefonaste ripetutamente ai vigili, polizia etc, e vi mandano una pattuglia dopo due ore e tanto non potrebbero fare niente di più che una segnalazione? Ammiro chi ha il tempo per monitorare la zona in cui abita con una presenza fisica, a rischio di farsi vedere quando esce di casa per poi subirne le conseguenze. Certo , si fà presto a criticare....idiota!

  • Avatar anonimo di Pinhead
    Pinhead

    Stanno reclutando ingegneri aerospaziali per il loro grande sogno.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Ma qui a Forli' non c'era la Lega Nord che raccoglieva le adesioni dei volontari per far le ronde? Forse devono ancora presentare la loro iscrizione in prefettura. Oltretutto sarebbe una buona occasione per parlare direttamente col prefetto anche di un'altra questione, quella delle strade col nome in dialetto romagnolo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -