In Emilia-Romagna un cittadino su sei dona il suo tempo al volontariato

In Emilia-Romagna un cittadino su sei dona il suo tempo al volontariato

In Emilia-Romagna un cittadino su sei dona il suo tempo al volontariato

BOLOGNA - Quasi un emiliano-romagnolo su sei e' iscritto a un'associazione di volontariato. Si tratta di 640.000 persone in tutta la regione che si occupano di sanita', assistenza sociale, cooperazione e solidarieta' internazionale, ambiente. E' il risultato di una rilevazione del Servizio  programmazione e sviluppo del sistema dei servizi sociali e terzo settore (assessorato Politiche sociali della Regione) di viale Aldo Moro.

 

A quanto ammonta il "patrimonio" di volontari del territorio? La rilevazione e' parte di un progetto della Regione nato per creare un sistema informativo per il terzo settore (denominato TeSeO) e integrare la gestione dei registri delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e dell'albo delle cooperative sociali. La rilevazione, gestita da Regione e Province con la collaborazione dei Centri di servizio per il volontariato, ha preso in considerazione le organizzazioni che risultavano nei registri al 31 dicembre 2008.

 

Si trattava complessivamente di 2.874 associazioni, di cui 42 iscritte nel registro regionale e 2.832 nei rispettivi registri provinciali. Il tasso medio di risposta alla rilevazione e' stato dell'87,86% (2.525 organizzazioni). Se si considera la distribuzione territoriale, il numero maggiore di organizzazioni (572, e cioe' il 19,90% del totale) ha sede legale in provincia di Bologna, mentre

l'incidenza piu' bassa e' stata riscontrata per le organizzazioni del riminese (195 organizzazioni, pari al 6,78%).

 

Le entrate e i proventi di fonte pubblica e le introiti, i proventi e i ricavi di fonte privata che risultano dai bilanci delle organizzazioni che hanno risposto alla rilevazione, ammontano rispettivamente a circa 89,3 milioni di euro e a circa 122,7 milioni che, su un totale entrate di poco

meno di 211,8 milioni, rappresentano il 42,17% e il 57,83%. Per quanto riguarda il settore d'attivita' al primo posto c'e' la sanita' (714 organizzazioni, il 28,28%); segue l'assistenza

sociale (553 organizzazioni, il 21,90%), la cooperazione e la solidarieta' internazionale (212; l'8,40%) e l'ambiente (194; il 7,68%). Il numero complessivo dei soci iscritti alle 2.525

organizzazioni che hanno risposto alla rilevazione e' 646.520.

 

Cio' significa il 14,9% del totale della popolazione residente in regione al 31 dicembre 2008: 358.084 sono maschi (55,39% del totale) e 288.436 femmine (44,61%), 105.818 sono volontari

(prestano cioe' la loro opera con regolarita' programmata), mentre 43.771 sono volontari saltuari. Gli ultra 50enni (cosiddetti senior) rappresentano il 72,77%; 18 presidenti superano gli 85 anni, mentre solo sette hanno un'eta' inferiore ai 25 anni. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -