In semila all'ultimo abbraccio al sindaco di Pollica Angelo Vassallo

In semila all'ultimo abbraccio al sindaco di Pollica Angelo Vassallo

In semila all'ultimo abbraccio al sindaco di Pollica Angelo Vassallo

SALERNO - Oltre seimila persone hanno partecipato venerdì mattina ai funerali di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica assassinato domenica sera con sette colpi d'arma da fuoco. All'esequie, officiate dal  vescovo di Vallo della Lucania, monsignor Rocco Favale erano presenti tra gli altri il ministro Stefania Prestigiacomo, al segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, dal leader dell'Udc Pierferdinando Casini, al governatore della Puglia Nichi Vendola.

 

"Chi ha ucciso ha atteggiamenti più simili alle bestie che agli uomini - ha tuonato nell'omelia monsignor Favale -. Mi auguro che non siano mescolati tra noi o che siano sprofondati sulle loro poltrone a guardare in tv questa grande manifestazione di affetto per Angelo". Ma perché così tanto odio? "Forse per qualche affare sul territorio che è stato smascherato o rifiutato da Angelo. Povere bestie umane".

 

Dal vescovo è partito anche un appello ai cittadini ad essere "i veri padroni del Cilento" e anon lasciarsi "prendere dalla prospettiva degli affari d'oro, soprattutto se derivanti da denaro di dubbia provenienza. Tenetevi stretti i sacrifici fatti dai vostri antenati. Proteggete i vostri figli come sentinelle del territorio. Accontentatevi del poco".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -