Incassi in nero nella “Notte Rosa”. Uno su due irregolare ai controlli

Incassi in nero nella “Notte Rosa”. Uno su due irregolare ai controlli

Incassi in nero nella “Notte Rosa”. Uno su due irregolare ai controlli

Un'associazione "culturale" che svolgeva attività commerciale, registratori di cassa spenti, incongruenze tra la giacenza di cassa e gli scontrini rilasciati. Sono alcuni dei casi scoperti con l'operazione "Costa Brava", condotta durante la "Notte Rosa" da Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna e SIAE Direzione Regionale Emilia Romagna. Controllati 34 esercizi commerciali, bar, pasticcerie, stabilimenti balneari e piadinerie nelle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

 

Le verifiche incrociate degli 007 del Fisco e degli ispettori della SIAE hanno riscontrato la mancata emissione dello scontrino fiscale nel 50% dei soggetti coinvolti dell'operazione del 1° luglio.

 

Notte di controlli - Uno scarto che in poche ore aveva già superato i 400 euro. A Rimini gli accessi nei confronti di due bar hanno rilevato una differenza significativa tra l'incasso percepito e quello "scontrinato". Associazione culturale sulla carta, in realtà era un night. A Riccione, la task force di Agenzia e SIAE ha scoperto una vera e propria attività commerciale con tanto di intrattenitrici, bar sprovvisto di cassa e senza alcuna traccia di vita associativa che non fossero gli streap-tease. Nel cesenate, invece, la metà dei locali controllati aveva "dimenticato" di emettere lo scontrino. In un caso il registratore di cassa è stato trovato addirittura spento, secondo il proprietario a causa di un "guasto al cavo di alimentazione".

Non si discostano dal trend le attività commerciali della provincia di Ravenna. In tre casi i funzionari dell'Agenzia delle Entrate hanno constatato la mancata emissione dello scontrino.

A Ferrara, infine, un bar è risultato positivo ai controlli, mentre in un altro locale è stata accertata la presenza di un lavoratore in nero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di umbertone
    umbertone

    La "vera criminilità" ricicla il denaro ed evade le tasse. Magari creando impresa (specialmente nel turistico ristoranti, alberghi...) solo per pulire i proventi di altri mercati meno profumati (droga, prostituzione...). L'evasione fiscale è uno strumento molto apprezzato ed ubiquo...piace ai santi e ai navigatori...agli studi di settore...a chi lavora duro da una vita... E l'impiegato paga...e il sabato va al mare e paga...paga..paga.....

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    Anche io con la crisi non me la passo bene, anche io per respirare e per reggere imposte altissime devo e sottolineo devo evadere.... ooops... non posso, sono dipendente! Ancora più controlli, e chi viene beccato chiusura per un mese, poi vedi che ci pensano due volte. Il resto del bla bla del "evado altrimenti chiudo" è pura retorica

  • Avatar anonimo di marcsbr
    marcsbr

    Facile sparare a zero su chi lavora e da sempre versa tasse e imposte dovute, ma sono convinto che queste attivita' poi alla fine dell'anno sono in regola con gli studi di settore, e allora basta con questi controlli vessatori! Che si vada a scovare la vera criminalita' e si lascino respirare le imprese che al tempo della crisi per reggere imposte altissime devono e sottolineo devono evadere perche' altrimenti chiudono.. Il resto e' pura retorica.

  • Avatar anonimo di umbertone
    umbertone

    Impreditoria turistica fondata sull'evasione fiscale? La riviera romagnola ne è un "esempio" da sempre! Ma se le scorciatoie poi non sono cambiate tanto negli anni, come mai non si interviene? A chi manca la buona volontà? Buona estate a tutti e vai col liscio...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -