Inchiesta Area Vasta, Carradori nel limbo per un'altra settimana

Inchiesta Area Vasta, Carradori nel limbo per un'altra settimana

Inchiesta Area Vasta, Carradori nel limbo per un'altra settimana

FORLI' - La decisione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Forlì Giovanni Trerè che pende come una spada di Damocle su Tiziano Carradori, direttore generale dell'Ausl di  Ravenna e coordinatore dell'area vasta Romagna, su Savino Iacoviello, direttore amministrativo dell'azienda sanitaria ravennate e coordinatore dei direttori amministrativi e su Giglia Bitassi,  responsabile degli acquisti aziendali di area vasta, dirigente dell'Ausl di Cesena, non dovrebbe arrivare prima della prossima settimana.

 

E' quanto filtra dal tribunale: il giudice Treré, infatti, dovrà esaminare un cospicuo malloppo di verbali, non ancora trascritti, prima di emettere la sua ordinanza, che potrebbe decapitare i vertici dell'area vasta sanitaria. Tre le opzioni in mano a Treré (presentate dal pm Alessandro Mancini nella sua inchiesta su presunti appalti truccati intorno al laboratorio unico di analisi di Pievesestina): nessuna misura cautelare sui tre dirigenti che resterebbero indagati a piede libero, oppure la sospensione dai pubblici uffici e gli arresti domiciliari.

 

Intanto è stato incaricato un perito per effettuare una copia conforme degli hard disk dei computer di casa e dell'ufficio, sequestrati ai quattro indagati della vicenda (il quarto è il responsabile della ditta di Perugia che si è aggiudicato l'appalto, che non è stato sentito perché non è un pubblico ufficiale e il suo interrogatorio non è necessario per l'applicazione della misura interdittiva dall'attività imprenditoriale, tuttora "congelata"). E' in quei file, ed in particolare in uno scambio di e-mail che la Procura ritiene di aver individuato una traccia di una presunta pressione per modificare il bando e far così rientrare la società di Perugia, che con la prima versione non avrebbe potuto partecipare alla gara perché priva di alcuni requisiti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -