Inchiesta Bari: spuntano le feste a Cortina e un nuovo 'mediatore'

Inchiesta Bari: spuntano le feste a Cortina e un nuovo 'mediatore'

Inchiesta Bari: spuntano le feste a Cortina e un nuovo 'mediatore'

BARI - Spuntano anche le feste organizzate a Cortina nell'inchiesta condotta dalla procura di Bari e che vede coinvolto anche il presidente del consiglio Silvio Berlusconi per presunte feste organizzate a Palazzo Grazioli a Roma e a Villa Certosa a Porto Rotondo, in Sardegna. Le feste di Cortina non vedrebbero direttamente coinvolto il premier, ma ci sarebbe comunque il nome di Tarantini, l'imprenditore barese che avrebbe svoltol ruolo di mediazione tra le ragazze e i ‘clienti'.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle intercettazioni emergerebbe che le ragazze di Tarantini avrebbero trascorso fine settimana in lussuosi alberghi di Cortina in compagnia di uomini potenti e danarosi nonché di un noto imprenditore del settore industriale. Spunta anche il nome di tale "Max", che sarebbe stato un altro dei mediatori che presentavano le ragazze a Tarantini, compresa Patrizia D'Addario, la supertestimone di tutta l'inchiesta che ha anche dichiarato di aver trascorso due notti con il premier.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -