Inchiesta sui kiwi "dopati", trovate sostanze illegali anche a Faenza

Inchiesta sui kiwi "dopati", trovate sostanze illegali anche a Faenza

Inchiesta sui kiwi "dopati", trovate sostanze illegali anche a Faenza

FAENZA - Denunce anche nelle campagne di Faenza per l'indagine dei 'kiwi dopati', vale a dire l'inchiesta che proviene da Latina relativa all'utilizzo di sostanze illegali in Italia e importate dalla Cina che fanno crescere i frutti apparentemente più "floridi", ma nei fatti danno irritazione della pelle, nausea, vomito. Nell'area di Faenza è tradizionale la produzione di kiwi. Un agricoltore di 49 anni è stato trovato dai carabinieri con due bottiglie della sostanza al centro dell'inchiesta.

 

Un altro agricoltore, 48 anni, dovrà rispondere dello stesso reato, in quanto secondo i carabinieri sono a lui riconducibili altri flaconi della sostanza. I Nas stanno ora effettuando analisi anche sui campi, per capire se la sostanza è diffusa nel territorio faentino. Dopo l'importazione dalla Cina l'agente chimico veniva lavorato in un laboratorio clandestino. Quattro gli arresti operati, fuori provincia.

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marc
    Marc

    Mi spiegate perchè gli organi di stampa non fanno i nomi di questi 2... GALANTUOMINI!!! Chi ha acquistato da loro inavvertitamente delle partite di Kiwi cancerogeno non è sacrosanto che lo sappia????

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -