Incidenti in calo in Regione, ma l'allarme resta elevato

Incidenti in calo in Regione, ma l'allarme resta elevato

Incidenti in calo in Regione, ma l'allarme resta elevato

Incidenti stradali in calo, in Emilia-Romagna come nel resto d'Italia. Dai 27.457 (263.100 a livello nazionale) nel 2001 si e' passati ai 24.250 (240.011 in Italia) nel 2005, fino ai 23.074 (230.871) del 2007, per diminuire ancora nel 2008: 21.744 e' il numero emiliano-romagnolo contro 218.963 quello complessivo italiano. Sono alcuni dei dati (fonte Istat) illustrati stamani durante il convegno dal titolo 'Mobilita' urbana e sicurezza stradale', promosso dall'Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza della Regione e dal centro studi di Promotor International.   

 

Assieme al calo degli incidenti, si registra anche una diminuzione di feriti e decessi: a livello nazionale erano 373.286 i feriti e 7096 i morti nel 2001, 344.858 e 5818 nel 2005, 325.850 e 5131 del 2007 e infine 310.739 feriti e 4.731 morti del 2008. A livello regionale, nel 2001 i feriti sono stati 38.255 e 813 i morti, scesi a 33.322 feriti e 635 decessi nel 2005 come pure nel 2007 (31.815 feriti e 531 decessi) e nel 2008: 29.746 i feriti, 529 i morti.

 

"Come Regione lavoriamo costantemente per la messa in sicurezza della rete stradale- ha ricordato l'assessore alla Mobilita' e Trasporti Alfredo Peri-. Abbiamo inoltre un sistema di monitoraggio che ci permette di identificare frequenza e tipologia degli incidenti". Uno dei problemi maggiori, pero', restano gli incidenti in citta' che coinvolge gli utenti deboli, cioe' i pedoni e i ciclisti. Peri ha ribadito l'importanza di una cultura della sicurezza su strada, a partire dai piu' giovani: "Sono i temi- ha sottolineato- su cui l'Osservatorio e' impegnato da anni".

 

Proprio l'organismo della Regione ha un suo stand al Motor Show di Bologna (numero 80, padiglione 26) dove i giovani possono trovare simulatori di guida, postazioni pc con angolo quiz d'esame e un gioco dell'oca di informazione stradale. Oltre a testimonial del mondo della musica, dello spettacolo e dello sport, ospite fissa dello stand e' Radio International, che trasmette in diretta i colloqui con i giovani e le interviste agli ospiti e ai personaggi in visita. All'interno dello stand vengono inoltre distribuiti quotidianamente materiali informativi e gadget, mentre nella 'Bottega delle idee e dei progetti' e' possibile scoprire varie curiosita' tra cui i prototipi di veicoli a energia solare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -