Incidenti stradali, calo record delle vittime a Forlì-Cesena nel 2009

Incidenti stradali, calo record delle vittime a Forlì-Cesena nel 2009

Incidenti stradali, calo record delle vittime a Forlì-Cesena nel 2009

Nonostante le ultime tragedie sulle strade, sono ottimi i risultati della provincia di Forlì-Cesena nel 2009, con un record storico nel calo delle vittime, per la prima volta scese sotto quota 40 (-27,8% i morti, con 39 vittime). Si registra inoltre un -11,7% sugli incidenti, - 10,8% i feriti. Si tratta di risultati migliori della media nazionale e regionale. A darne notizia Giordano Biserni, presidente Asaps: "Non sono tante le occasioni per dare belle notizie quando si parla di incidenti stradali, ma questa volta dobbiamo proprio fare un'eccezione".

 

Dall'analisi dei dati diffusi il 17 novembre scorso dall'Istat e dall'Aci sugli incidenti del 2009 in Italia, che hanno fatto segnare un buon calo della mortalità pari al 10,3%, emerge un quadro complessivo decisamente positivo per la nostra provincia, con risultati nettamente migliori rispetto alla media nazionale e anche regionale. Nella provincia di Forlì - Cesena gli incidenti rilevati dalle forze di polizia, nel 2009, si sono fermati a quota 1.799, con un calo dell'11,7% rispetto ai 2.038 del 2008.

 

I morti, per la prima volta da tantissimi anni, sono scesi sotto quota 40. Mai accaduto da quando l'Asaps tiene la conta della sinistrosità. Con 39 vittime "che, sia chiaro, sono sempre tante", afferma Biserni, il calo è del 27,8% con 15 lenzuoli bianchi in meno stesi sulle nostre strade rispetto ai 54 morti del 2008. Una diminuzione percentuale nettamente superiore al dato nazionale -10,3% e anche all'ottima riduzione della mortalità regionale -20,2%.

I feriti sono stati 2.407 con una diminuzione del 10,8% rispetto al 2008 quando furono 2.700 e con 293 ingressi in meno ai pronto soccorso della provincia: la media nazionale si è fermata a -1,1, quella regionale a -5,7%.

 

Certo le buone notizie si fermano qui perché per il 2010, l'Osservatorio il Centauro-Asaps ha già registrato al 19 novembre la minacciosa cifra di 37 vittime della strada (10 automobilisti, 14 motociclisti, 7 ciclisti e 6 pedoni) e l'anno non è finito. Si aggiunge anche che dal 1999 al 2009 nella provincia si sono contati ben 640 morti (record nel 2002 con 75 vittime) e 35.618 feriti in 26.210 incidenti.

 

"Se però nel 2009 ci siamo fermati a quota 39 vittime con una diminuzione record del 27,8%, vuol dire che si è imboccata una strada più virtuosa con un ruolo determinante delle varie amministrazioni pubbliche dello Stato e locali e il contributo determinante delle nostre forze dell'ordine e al buon senso della nostra gente - conclude Biserni - Questi numeri vogliono dire tante spese in meno e un calo notevole nel dolore di molte famiglie. La soddisfazione vale anche per noi dell'Asaps che il prossimo anno celebreremo i 20 del nostro impegno a favore della sicurezza. E qualcosa si comincia a vedere".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -