Influenza A, aggiornamento di lunedì: 146 vittime in Italia

Influenza A, aggiornamento di lunedì: 146 vittime in Italia

ROMA - Sale a 146 il numero dei morti in Italia causati dal virus della nuova influenza A/H1N1. E' quanto emerge dall'ultimo bollettino del ministero del Welfare. La percentuale delle vittime sul totale dei malati di influenza A è dello 0,0042% contro lo 0,2% della normale influenza. La Campania si conferma la regione dove finora è più alto il numero di decessi: 32. Seguono la Puglia con 18 vittime: la Caloria con 15; il Lazio con 14; la Sicilia con 11; l'Emilia Romagna e la Lombardia con 9; il Piemonte e il Veneto con otto; l'Umbria con cinque; la Toscana e la Liguria con quattro; l'Abruzzo ed il Molise con tre; le Marche, la Basilicata e la Provincia autonoma di Bolzano con uno.

 

Le Regioni hanno segnalato fino ad oggi al ministero 811 ricoveri in ospedale per casi severi di influenza, di cui 439 hanno richiesto assistenza respiratoria. Numeri che restano invariati dall'11 dicembre. Le Regioni dove nella settimana 49 si è registrato il maggior numero di casi rispetto alla popolazione in osservazione sono la Sardegna con un incidenza del 2,0 per cento , Marche (1.1%), Friuli Venezia Giulia (0,6%), Provincia Autonoma di Trento (0,6%).

 

La fascia di età più colpita è sempre quella pediatrica (0-14 anni), con un'incidenza pari a 9.63 casi per mille assistiti nella fascia dei bambini più piccoli di 0-4 anni e 7,94 per mille nella fascia 5-14 anni. Nella fascia di età 15-64 anni l'incidenza e' pari a 2,88 e tra gli individui di eta' pari a 65 anni e oltre a 0,84 casi per mille assistiti . Si osserva un calo dell'incidenza in ogni fascia di età anche se più accentuata nelle fasce pediatriche in cui l'incidenza si è quasi dimezzata

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -