Infortuni sul lavoro, 17 morti nei primi quattro mesi in Emilia Romagna

Infortuni sul lavoro, 17 morti nei primi quattro mesi in Emilia Romagna

Infortuni sul lavoro, 17 morti nei primi quattro mesi in Emilia Romagna

BOLOGNA - Sono ben 17 le vittime sul lavoro nel primo quadrimestre del 2011 in Emilia Romagna. Peggio ha fatto solo il Piemonte, con 24 infortuni mortali. E' quanto emerge da un'indagine svolta dall'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering di Mestre. Maglia nera della regione è Bologna, con quattro decessi. Seguono Modena con tre, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini con 2, Ferrara, Parma, Piacenza e Reggio Emilia con uno.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prendendo in considerazione il numero di vittime rispetto alla popolazione occupata è Rimini a destare maggiore preoccupazione con un indice di incidenza di 14,9 (contro una media nazionale pari a 9,3), seguita da Forlì-Cesena (11,8), da Ravenna (11,7), da Modena (9,6), da Bologna (9), da Piacenza (7,9), da Ferrara (6,3), da Parma (5), e da Reggio Emilia (4,1). Nella graduatoria nazionale per numero di vittime del lavoro Bologna è terza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -