Innovazione della pubblica amministrazione: Cesena a metà percorso

Innovazione della pubblica amministrazione: Cesena a metà percorso

Innovazione della pubblica amministrazione: Cesena a metà percorso

CESENA - Sta procedendo nel pieno rispetto della tabella di marcia lo sviluppo del programma ELI4U per l'innovazione della Pubblica Amministrazione, di cui il Comune di Cesena è coordinatore a livello nazionale. A metà del cammino la percentuale di avanzamento del lavoro è di oltre 50%. In particolare, il 38% delle attività programmate si è già concluso, rispettando i tempi stabiliti, e 13 ‘prodotti' sono finiti e già rilasciati, mentre il 52% delle attività di progetto risulta attualmente in corso, e solo un 12% risulta in ritardo sulle previsioni.

 

E' quanto è emerso nel corso dell'incontro svoltosi venerdì mattina nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana e convocato proprio con l'intento di verificare l'andamento del programma. Accanto al Comune di Cesena, presenti i rappresentanti degli 8 Comuni pilota che coordinano i vari sottoprogetti compresi nel programma (Milano, Venezia, Firenze, Bologna, Brescia, Livorno, Padova, Piacenza), del Dipartimento degli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gli esperti del Politecnico di Milano che supportano la gestione complessiva di ELI4U.

 

Avviato nel settembre 2010 e destinato a completarsi entro marzo 2012, il progetto Eli4U raccoglie 22 enti locali dislocati in sette regioni, per un totale di circa 4 milioni di cittadini. Suo compito è di sviluppare strumenti e sistemi tecnologico-organizzativi che servano a portare al miglior rendimento l'attività amministrativa su tre fronti: la pianificazione strategica, l'ottimizzazione dei servizi, il governo del territorio. Il valore complessivo del progetto è di 3,5 milioni di euro, di cui 1,5 finanziati dal Dipartimento degli Affari Regionali.

 

In questo contesto Cesena ha un duplice ruolo. Infatti, oltre all'importante responsabilità di coordinatore e rappresentante dell'aggregazione, è direttamente responsabile della realizzazione di un ‘prodotto': sta infatti lavorando alla messa a punto di una banca dati dei prodotti e servizi erogati dagli enti locali, strumento indispensabile per censire e analizzare l'offerta di servizi e la modalità di produzione.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -