Internet, cambia il portale della Regione Emilia-Romagna

Internet, cambia il portale della Regione Emilia-Romagna

Da Ermes a ER: il portale della Regione Emilia-Romagna (www.regione.emilia-romagna.it) cambia pelle e sceglie la sintesi anche nel nome. Il nuovo sito istituzionale dell'ente di viale Aldo Moro sarà online nelle sue sezioni principali da martedì 5 aprile. 

Da una pagina di accesso unica si passa ad una homepage multilivello, dove le notizie (anche multimediali), le informazioni al cittadino e le aree tematiche, hanno ognuna una homepage dedicata, da cui intraprendere l'esplorazione "orizzontale" dei contenuti. Tre home dunque: "Primo piano" (notizie testuali, interviste video, immagini, servizi televisivi e radiofonici, dirette web o campagne di comunicazione), "Entra in Regione" (informazioni ai cittadini sugli organi di governo della Regione, l'organizzazione dell'istituzione e le sue funzioni amministrative) e "Temi" (navigazione per argomenti attraverso i portali tematici). Le tre homepage saranno le prime ad andare in linea insieme al sito della newsletter ER e al portale Sociale, mentre alle porte di Pasqua sarà la volta dei siti della Giunta e del presidente Errani e poi via via di tutti i portali tematici, man mano che si uniformeranno alla nuova grafica (che replica la forma geometrica del quadrato) e all'organizzazione dei contenuti per schede. 

Col nuovo portale la Regione ha scelto efficacia, sintesi e uniformità nella veste grafica e nell'architettura dei contenuti per rendere più ordinata e facilmente navigabile l'enorme massa di informazioni che gravitava attorno al "vecchio" Ermes. L'obiettivo è una maggiore fidelizzazione dei navigatori del portale: non più un utente che frequenta la regione virtuale sporadicamente, ma un aficionado che salvi la pagina tra i preferiti per ritornarvi periodicamente, esplorando il portale in profondità, anche oltre il solo livello dell'homepage. L'uniformità e la coerenza visiva vale anche per i tanti portali e sotto-portali regionali: questi preservano riconoscibilità e autonomia con una personalizzazione cromatica e una vetrina di foto e illustrazioni tematiche, ma declinano nella struttura la testata del portale istituzionale. Anche a livello tecnico i contenuti vengono gestiti attraverso un'unica piattaforma tecnologica open source (Plone). Il progetto grafico e comunicativo di ER è stato sviluppato dall'agenzia Tracce di Modena. 

Il restyling del portale regionale consentirà di tagliare il numero di siti online orbitanti attorno alla Regione (225 in partenza) e alle sue articolazioni, come prescritto dalla direttiva "Brunetta" n. 8/2009 "per la riduzione dei siti web delle Pubbliche Amministrazioni e per il miglioramento della qualità dei servizi e delle informazioni on line al cittadino".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -