Ior, l presidente sentito dai magistrati: ''Nulla da nascondere''

Ior, l presidente sentito dai magistrati: ''Nulla da nascondere''

Ior, l presidente sentito dai magistrati: ''Nulla da nascondere''

ROMA - Il presidente dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi, è stato interrogato giovedì presso gli uffici della Procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta su presunte omissioni legate alle norme antiriciclaggio, dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal pm Stefano Rocco Fava. Interrogato anche Paolo Cipriani, direttore generale dell'istituto del Vaticano. "Noi abbiamo fatto tutto secondo le regole - ha detto Ettore Gotti Tedeschi -. Abbiamo chiesto noi di esser interrogati".

 

I due banchieri, indagati dalla procura di Roma per violazione della normativa sul riciclaggio nell'ambito della vicenda nata con il sequestro di 23 milioni di euro che lo Ior aveva presso il Credito Artigiano di Roma, si sono presentati a piazzale Clodio, assistiti dell'avvocato Vincenzo Scordamaglia. "Credo che ci sia stato un equivoco che speriamo di aver chiarito in questa sede", ha affermato Gotti Tedeschi. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -