Iper a Forlì, paura per il centro storico

Iper a Forlì, paura per il centro storico

Iper a Forlì, paura per il centro storico

FORLI' - Il dibattito sull'impatto che il nuovo centro commerciale avrà sulla città di Forlì, ed in particolare sulle attività del centro storico, continua a dividere l'opinione pubblica. Confcommercio lo addita come una minaccia e chiede con urgenza al Comune un piano per rendere più competitivo il centro storico. Confesercenti lancia l'imput alle attività perchè colgano la palla al balzo per reagire. Ma sono tanti i forlivesi che attendono, dopo anni, l'arrivo dell'iper.

 

>TU COSA NE PENSI? PARTECIPA AL SONDAGGIO

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il colosso di via Punta di ferro apre i battenti il 7 aprile, con i suoi 100 negozi e gli oltre 12mila metri quadri di ipermercato E. Leclerc Conad. Per non parlare dell'area ristorazione. Una novità per la città, che arriva ad avere il proprio centro commerciale, un po' in ritardo rispetto alle zone limitrofe.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Il centro ne risentirà, è deserto perchè i negozi sono sfitti. La risposta è l'iper ? Non favorirà il commercio locale ma solo il consumo delle grandi catene di distribuzione.

  • Avatar anonimo di Anfra
    Anfra

    Che razza di sondaggio fate? Ma credete proprio che i lettori non capiscano che è fatto a favore dell'Iper? Manca l'opzione "Sì, è una mazzata per il centro storico".E' ovvio che il centro ne risentirà, come ne ha risentito con l'iper di ravenna, di forlimpopoli e di cesena. Vero che è in agonia, basta vedere come è deserto, quanti negozi sono sfitti, quanti stanno chiudendo. Non c'è sicuramente la ressa per fare gli acquisti in centro, al contrario di quando, anni fa, si faceva la passeggiata in centro, con grande gioia dei negozianti! Ora non ci si ritrova in piazza ma all'iper, con grande gioia delle grandi catene di distribuzione, di franchising, etc... Invece di favorire il commercio locale si preferisce indirizzare il consumatore verso le GDO per spingerli al consumo, ma tant'è! In fondo siamo tutti mucche da mungere, commercianti compresi!

  • Avatar anonimo di thelma
    thelma

    prima di dar contro ad una struttura che porterà tantissime opportunità di lavoro e di crescita.....bisognerebbe farsi un esame di coscienza e rilanciare il centro per le sue caratteristiche...credo che nessun centro comm. potrà mai sostituire le antiche vie del centro storico....una coesistenza è possibile ed è necessaria...!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -