Jimenez risponde a Lopez, Cesena e Catania si accontentano del pareggio

Jimenez risponde a Lopez, Cesena e Catania si accontentano del pareggio

L'esultanza per il pareggio

CESENA - Pareggio amaro tra Cesena e Catania al ‘Manuzzi'. Dal punto di vista del gioco non si può certo dire che le due compagini abbiano brillato; hanno disputato un incontro sotto tono soprattutto nella seconda frazione in cui si contano due tiri in porta per parte. L'incontro è stato equilibrato ma la partita si è chiusa sull' 1 a 1 già nel primo tempo. La corsa salvezza del Cesena si complica, considerando anche la vittoria di Lecce al ‘Tardini' di Parma.

 

>CESENA-CATANIA: LE FOTO 1

>CESENA-CATANIA: LE FOTO 2

 

Il girone di ritorno per il momento non sorride alla squadra di Massimo Ficcadenti: due punti in cinque partite, tutti conquistati con squadre in lotta per restare in serie A. Tra le novità nell'undici schierato da Ficcadenti il ritorno di Appiah "l'immobile" e di Davide Santon, alla prima in bianconero. Nella prima mezz'ora il Cesena non è stato lo stesso che ha messo a dura prova Roma e Inter.

 

I romagnoli hanno subito l'irruenza del Catania, che si è distinto per grinta e passione in un match valevole per la salvezza. Lo scarso impegno dei bianconeri è culminato nel goal dopo 8 giri di lancette di Lopez. I padroni di casa hanno accusato il colpo. La lenta metamorfosi è iniziata al 16mo con Giaccherini che, dal limite dell'area, ha messo a dura prova Andujar con un tiro folgorante. Ma il numero uno avversario ha coperto, in tuffo, lo specchio della porta.

 

La trasformazione del Cesena è culminata al trentesimo con Jimenez che, dopo aver lottato come un leone in area, ha triangolato con Bogdani. Solo davanti alla porta, il mago cileno ha giocato con Andujar come il gatto con il topo prima di insaccare con estrema freddezza. Soporifera la ripresa, con l'impressione le due squadre fossero soddisfatte del pareggio. Unico brivido il goal annullato a Bogdani su cross di Ceccarelli.

 

Una vera e propria azione da manuale se non fosse stato per il fuorigioco della punta. La curva non ha mancato di criticare le decisioni dell'arbitro Gervasoni in tema di falli subiti e riconosciuti soprattutto al Catania. L'inserimento di Sammarco al posto di Appiah ha restituito sicurezza a centro campo. In campo anche Rosina nella ripresa: per il fantasista ex Zenit debutto tutto sommato positivo, anche se dovrà ancora integrarsi nel gruppo.

 

Al ‘Manuzzi' c'era anche Schelotto. Già ex. Tanto che è circolata voce che l'italo-argentino non abbia avuto esitazioni nello sperare in una vittoria del Catania. Per RomagnaOggi.it uomo partite per le file bianconere è stato Jimenez, confermandosi una sicurezza in zona rete; mentre ancora una volta deludente Appiah. Voto negativo, per la prima volta in casa, anche per Antonioli che ha subito la rete di Lopez e ha sbagliato palesemente un rinvio nel secondo tempo.

 

Alessandro Mazza


Jimenez risponde a Lopez, Cesena e Catania si accontentano del pareggio

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di a.s.
    a.s.

    Ma Ficcadenti a Malonga quando lo fa giocare? A questo punto neanche se siamo in dieci forse quando siamo in nove. Visto che Ficcadenti non lo fa giocare non certo per demeriti tecnici (non l'ha mai neanche provato), la società dovrebbe fare qualcosa, anche per tutelare un suo capitale e poi con un Budan in queste condizioni secondo Ficcadenti dove possiamo andare? Visto che ha messo anche Rosina, che sembrava mio zio,in una partita da vincere assolutamente (oggi saremmo in B) credo che Ficcadenti pensi: Tutti meno che Malonga. Il rischio di tornare in B è ormai chiaro e se non il nostro allenatore non cambia mai niente, le speranze di farcela diventano poche. Saluti.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -