L'allarme di Maroni: ''Ci sono cellule terroristiche per fare attentati in Italia''

L'allarme di Maroni: ''Ci sono cellule terroristiche per fare attentati in Italia''

L'allarme di Maroni: ''Ci sono cellule terroristiche per fare attentati in Italia''

ROMA - "Pensiamo che ci possano essere cellule che si formano, si finanziano e si addestrano per fare attentati in Italia". Lo ha affermato il ministro dell'Interno Roberto Maroni. "Fin'ora in Italia - ha affermato il titolare del Viminale - le cellule raccoglievano fondi e facevano reclutamento per azioni da compiere all'estero. Ma dopo Milano (l'attentato alla caserma Santa Barbara, ndr) il quadro è cambiato". Maroni venerdì mattina ha incontrato il premier Silvio Berlusconi.

 

Il presidente del Consiglio gli ha assicurato il suo "totale impegno" per maggiori risorse da destinare alla forze dell'ordine. "Non so - ha proseguito - se è frutto della mia dichiarazione dell'altro giorno (aveva riferito di esser pronto a votare con l'opposizione, ndr) ma se è così ben venga".

 

"Il fatto che il premier abbia riconosciuto che la sicurezza è in cima delle priorità del governo italiano - ha concluso - è un fatto molto positivo". Maroni ha inoltre annunciato che il Viminale sta predisponendo un piano contro la mafia in dieci punti che dovrebbe essere pronto entro qualche settimana.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -