L'Altra Romagna: Bruno Biserni nuovo presidente, nominato il nuovo cda

L'Altra Romagna: Bruno Biserni nuovo presidente, nominato il nuovo cda

L'Altra Romagna: Bruno Biserni nuovo presidente, nominato il nuovo cda

SARSINA -  Nuovo Presidente del Gal L'Altra Romagna per il triennio 2011-2014: si tratta di Bruno Biserni, che prende il posto di Orazio Moretti. Biserni è stato nominato nel corso del consiglio di amministrazione di mercoledì scorso, assise che ha confermato Pierlorenzo Rossi nella carica di vicepresidente e direttore generale. Biserni, 51 anni, sposato, una figlia, dirigente d'azienda, oltre essere stato assessore per cinque anni del Comune di Civitella, per dieci anni ha ricoperto incarichi presso la Comunità Montana Forlivese (cinque come assessore, altrettanti come vicepresidente).

 

"Ringrazio il consiglio di amministrazione per questo importante incarico che svolgerò col massimo dell'impegno, nel segno della collaborazione tra pubblico e privato, e dello sviluppo nella continuità - afferma il neopresidente Biserni - Tante sono le azioni di sviluppo in programma nei prossimi mesi, unite dal comune denominatore di una crescita coesa del territorio".


L'assemblea sociale ha anche provveduto a nominare il nuovo consiglio di amministrazine che vede l'ingresso di sette nuovi rappresentanti, cinque nella parte pubblica (Baldazzi, Biserni, Frassineti, Sangiorgi, Luca Rossi), due in quella privata (Lughi e Zampiga). Nel dettaglio, sei i rappresentanti della componente pubblica: oltre a Bruno Biserni, i consiglieri Alfredo Arcangeli, Enzo Baldazzi, Giorgio Frassineti, Cesare Sangiorgi, Luca Rossi. Nove i consiglieri in rappresentanza delle parti economiche e delle società private: Pierlorenzo Rossi (Vice Presidente), Stefano Bernacci, Mara Biguzzi, Roberto Lughi, Antonio Zampiga, Laura Pedulli, Flavio Pierotello, Paolo Rossi, Pierpaolo Rossi.


L'Altra Romagna ha la finalità di favorire lo sviluppo locale attraverso l'integrazione di reti economiche e sociali del territorio rurale. Un'azione che coinvolge le zone collinari della Romagna (18 comuni in provincia di Forlì-Cesena, 11 in Provincia di Rimini, 5 in provincia di Ravenna, per un totale di circa 100 mila abitanti)  e che fino ad ora ha registrato investimenti per un milione e mezzo di euro, assegnati ad aziende del territorio rurale attraverso specifici bandi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -