L'Aquila, la rivolta delle carriole

L'Aquila, la rivolta delle carriole

L'AQUILA - Sono circa duemila gli aquilani che domenica mattina ha partecipato alla "rivolta delle carriole", organizzata per sgomberare il centro storico dalle macerie del terremoto del 6 aprile 2009. Non sono mancati i momenti di tensione: il corteo davanti a uno striscione che segnala i lavori in corso del "Consorzio Federico II" (del quale fa parte la società Btp coinvolta nell'inchiesta della Procura fiorentina sugli appalti per il G8), ha urlato ‘vergogna, vergogna".

 

"Se non verranno apportate delle modifiche transitorie, per l'emergenza terremoto, sia alle normative nazionali e regionali sullo smaltimento dei rifiuti, L'Aquila rimarra' ancora sotto le macerie", ha dichiarato il sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente,

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -