L'Aquila, polemica sulle case. Bertolaso: ''Costruttori in ritardo''

L'Aquila, polemica sulle case. Bertolaso: ''Costruttori in ritardo''

L'Aquila, polemica sulle case. Bertolaso: ''Costruttori in ritardo''

L'AQUILA - "Tremila persone non entreranno entro la fine dell'anno nei Map per una serie di gravi inadempienze da parte dei sindaci, ma anche delle ditte chiamate a realizzarli. La situazione non è come io speravo". Il capo della Protezione Civile accusa gli amministratori locali abruzzesi sulla consegna degli alloggi provvisori ai terremotati. "Dei circa 2 mila alloggi provvisori che dovevano essere consegnati entro dicembre, solo la metà verranno consegnati", ha osservato Bertolaso.

 

"Ciò significa che invece di dare sistemazione a 5.500 persone, solo 2.400 potranno accedere nei Map, per cui i tempi di consegna slitteranno alla fine di gennaio 2010", ha chiosato il sottosegretario alla Protezione civile. Bertolaso, inoltre, non ha escluso la possibilità di strappare i contratti stipulati con le aziende e di avviare azioni risarcitorie, qualora le aziende inadempienti non recupereranno il tempo perduto.

 

"Gli è stato più volte ricordato che non stiamo realizzando villaggi turistici - ha tuonato -. Non voglio subire ricatti da chi viene strapagato". "Non ci siamo fermati nemmeno nel ponte dell'Immacolata, come hanno invece fatto alcuni uffici del Comune dell'Aquila, l'Enel e l'Enel Gas che ci hanno impedito di proseguire l'urbanizzazione delle terremotate. Si devono vergognare", ha concluso.

 

Bertolaso ha poi reso noto che il 24 dicembre il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, farà la cena della vigilia di Natale con gli sfollati nella caserma della Guardia di finanza di Coppito e parteciperà alla Messa di mezzanotte nella restaurata basilica di Collemaggio, che riaprirà per l'occasione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -