L'Emilia Romagna fa la parte del leone nella categoria degli oli Fruttati Leggeri

L'Emilia Romagna fa la parte del leone nella categoria degli oli Fruttati Leggeri

L'Emilia Romagna fa la parte del leone nella categoria degli oli Fruttati Leggeri

RIMINI - Emilia Romagna batte Sicilia 5 a 4. O meglio: la Provincia di Rimini supera l'intera Regione Sicilia 5 a 4. Questo il verdetto del 5° Concorso Oli Extra Vergini di Oliva "Oro Giallo 2011" reso pubblico all'interno di Sapore. Ad aggiudicarsi l'ultimo posto disponibile è stata poi la Regione Toscana con un olio prodotto a Paganico (Gr).

 

Gli oli in concorso, una trentina provenienti da molte regioni italiane (ammessi solo quelli presenti in fiera),  sono stati valutati, rigorosamente alla cieca, da una giuria il cui capo panel è stato Lorenzo Cerretani, formata congiuntamente da membri di Olea (Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori) e dall'Università di Bologna, Dipartimento Scienza Tecnologia Alimentare di Cesena. I giurati hanno confermato non solo l'alta qualità dei prodotti ma anche le prerogative di produzione dei vari territorio: in particolare l'area intorno a Rimini si è contraddistinta nella categoria Fruttati Leggeri (dove primeggia a livello internazionale), mentre la Sicilia nelle categorie Fruttati Medi e Fruttati intensi.

 

Durante la premiazione, oltre all'attestato, sono state consegnate le schede di valutazione (non utilizzabili a fini commerciali) da cui emergono le caratteristiche organolettiche dei prodotti. "Abbiamo rilevato una qualità molto elevata in tutti gli oli in gara", ha spiegato Giorgio Sorcinelli, Segretario Generale Olea; gli ha fatto eco Stefano Cerri, membro della giuria: "in generale i concorsi hanno avuto il merito di far crescere la qualità dei prodotti. Oggi, per valutare, dobbiamo utilizzare parametri sempre più complessi perché è molto raro trovare oli difettati. Sono quasi sempre oli dalle qualità organolettiche ineccepibili. La differenza la fanno quindi solo le sfumature".

 

Oltre a porre l'accento sul fortissimo legame tra prodotto e territorio Antonio Ricci, giornalista e direttore scientifico di Olivo e Olio, ha ricordato che "non abbiamo una produzione sufficiente a garantire la richiesta mondiale; ci conviene quindi puntare su qualità e prezzo". Ha ricordato poi che, a conferma di quanto il consumatore sia disposto a pagare per prodotti di alta qualità, "il prezzo dell'olio d'oliva italiano ha subito un incremento del 18% rispetto a quelli greci e spagnoli (per la maggior richiesta del mercato ndr)", e che a livello mondiali la preferenza espressa dai consumatori verso la produzione dell'Oro Giallo di casa nostra ha messo a segno un +30%; ed è sempre più apprezzato in Cina.

 

La cerimonia di premiazione si è conclusa con l'assaggio di prelibatezze che hanno esaltato le caratteristiche degli oli vincitori, preparate dalla Federazione Italiana Cuochi.

 

CLASSIFICA LEGGERI

1. DENOMINAZIONE OLIO: Colline di Romagna - DOP Colline di Romagna

AZIENDA: "Frantoio Paganelli" di Paganelli Benito

  

2. DENOMINAZIONE OLIO: Il Colle Natio

AZIENDA: Oleificio Sapigni di Sapigni Gabriella

  

3. DENOMINAZIONE OLIO: Fruttato Intenso

AZIENDA: Oleificio Corazza di Corazza Giuseppe e C.

3. DENOMINAZIONE OLIO: Arimolio

AZIENDA: Oleificio Pasquinoni s.n.c.

  

CLASSIFICA MEDI

1. DENOMINAZIONE OLIO: Monocultivar Nocellara

AZIENDA: Baglio Ingardìa Contrada Porticalazzo 91027 Paceco TP

  

2. DENOMINAZIONE OLIO: Siculum Fruttato Medio

AZIENDA: Agr. Villa Ponte C.da Ponte 97012 Chiaramonte Gulfi RG

  

3. DENOMINAZIONE OLIO: Ex Albis Ulivis

AZIENDA: "Frantoio Paganelli" di Paganelli Benito

  

CLASSIFICA INTENSI

1. DENOMINAZIONE OLIO: Siculum Fruttato Intenso

AZIENDA: Agr. Villa Ponte

  

2. DENOMINAZIONE OLIO: DOP Valli Trapanesi

  

3. DENOMINAZIONE OLIO: Monocultivar Frantoio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AZIENDA: Podere Poggio al Gello 58048 Paganico GR

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -