L'Emilia-Romagna in mostra al 'Vinitaly'

L'Emilia-Romagna in mostra al 'Vinitaly'

BOLOGNA - La nascita del coordinamento regionale delle Strade dei Vini e dei Sapori dell'Emilia-Romagna. Ma anche il debutto di "Romagna Terra del Sangiovese", iniziativa frutto della fusione delle quattro Strade della Romagna e la prossima apertura di "Casa Artusi", centro culturale di promozione della più genuina e tipica cucina tradizionale. Sono queste alcune delle iniziative che la Regione Emilia-Romagna presenterà a Verona in occasione dell'edizione 2007 di Vinitaly, in programma dal 29 marzo al 2 aprile.

"Lo stand della Regione - ha detto l'assessore regionale all'agricoltura Tiberio Rabboni che domani sarà presente alla manifestazione- ospiterà un ricco cartellone di eventi per raccontare una produzione vitivinicola in costante crescita di qualità insieme alla cultura gastronomica di una delle regioni europee di maggiore tradizione alimentare" . Proprio il binomio vini e gastronomia costituirà il filo conduttore della presenza della Regione Emilia-Romagna a Verona.
Regione ed Enoteca regionale saranno presso il padiglione 1 con uno spazio espositivo di circa tremila metri quadrati , in cui verranno proposte, oltre a diversi aceti balsamici tradizionali di Modena e Reggio Emilia ed olii certificati a marchio Dop, circa 300 etichette di vino di 100 produttori ed un ricco "cartellone" di eventi enogastronomici, curati dall'Enoteca regionale e dall'Associazione "Casa Artusi".


Sarà proprio l'Associazione "Casa Artusi" , in collaborazione con la scuola regionale per la ristorazione di Serramazzoni (MO), a proporre i piatti della grande tradizione artusiana, opportunamente rivisitati, in abbinamento con i vini autoctoni regionali Doc: Gutturnio, Malvasia, i Lambruschi di Modena e Reggio Emilia, Pignoletto, Sangiovese di Romagna, Fortana e l'Albana di Romagna Docg.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Nel corso della rassegna verrà conferito a Morena Trerè, titolare dell'omonima azienda faentina, il riconoscimento di "Benemerito" della vitivinicoltura emiliano - romagnola per il livello dei propri vini e per l'impegno profuso nella promozione del turismo enogastronomico di qualità.
"La forte partecipazione dei produttori emiliano-romagnoli al Vinitaly -ha sottolineato Rabboni - testimonia la vitalità di un settore che, dopo alcuni anni di difficoltà, sta recuperando posizioni di mercato importanti. Siamo la terza regione italiana dal punto di vista produttivo; i nostri vini si caratterizzano per un ottimo rapporto qualità - prezzo. La vendemmia 2006 è stata quantitativamente inferiore all'annata precedente, ma a beneficio della qualità, in continua crescita. Dobbiamo continuare in questa direzione, puntando sempre più sulla qualità dei nostri vini e sul loro legame con un territorio che vanta, non da oggi una straordinaria tradizione alimentare e gastronomica. D'altro canto i riconoscimenti ottenuti dai nostri vini, come i tre bicchieri della Guida "Gambero Rosso" per il 2007 che hanno premiato 7 etichette regionali, testimoniano il costante impegno per conseguire i livelli qualitativi richiesti dal mercato "

GLI APPUNTAMENTI PRINCIPALI
La presentazione alla stampa del Coordinamento regionale delle Strade dei Vini e dei Sapori, che avrà il compito di promuovere le diverse proposte di turismo enogastromico in Emilia - Romagna, sarà nella giornata inaugurale di giovedì 29 aprile alle ore 15. Mentre sabato 31 marzo alle 13 sarà la volta di "Viaggio in Romagna" con l'Associazione "Romagna Terra del Sangiovese", Casa Artusi e il Consorzio dei Vini di Romagna che presenteranno la "Qualità dell'accoglienza e del buon vivere nella terra del Sangiovese e della cucina artusiana".
Domenica 1 aprile alle ore 10 infine sono in programma degustazioni di Lambruschi abbinati alla "colazione del contadino", organizzate dalle Strade "Città Castelli Ciliegi" e "Terre Piane" unitamente al Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -