L'Esercito 'entra' nelle città

L'Esercito 'entra' nelle città

L'Esercito 'entra' nelle città

Da oggi l'Esercito è scese in strada nei principali capoluoghi d'Italia. Dal 4 agosto, infatti, scatta il piano del governo di durata semestrale per l'utilizzo dei soldati per monitorare siti sensibili, tenere sotto controllo la situazione nei Centri per immigrati e lavorare nel pattugliamento congiunto con le forze di polizia delle aree più a rischio. Non appena la norma entrerà a pieno regime, saranno circa tremila i militari impegnati in questo piano straordinario.

 

A Roma lo schieramento è iniziato alle 7, con i primi militari arrivati al capolinea della linea 'A' della metropolitana alla stazione Anagnina. Sono nove uomini delle forze armate appartenenti al gruppo dei Granatieri di Sardegna. Tre sono le pattuglie, formate rispettivamente da due militari e un uomo delle forze dell'ordine. Molto presto i soldati raggiungeranno le 1060 unità, il nucleo più numeroso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono 150 gli uomini impiegati a Milano, dove devono presidiare dodici luoghi, di cui nove "posti fissi" e tre "pattuglie appiedate". I soldati sono usciti alle 6.30 dalla caserma Santa Barbara di via Perrucchetti e lavorano in contatto radio con Questura e Carabinieri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -