L'inchiesta sui vip truffati arriva a Forlì, nel mirino due broker

L'inchiesta sui vip truffati arriva a Forlì, nel mirino due broker

L'inchiesta sui vip truffati arriva a Forlì, nel mirino due broker

FORLI' - Sono coinvolti anche due forlivesi nelle indagini della Guardia di Finanza di Roma che ha scoperto una maxi truffa ai danni di personaggi del mondo dello spettacolo. Si tratta di M.C. e G.R., rispettivamente commercialista e broker, che avrebbero affidato al gruppo che ha organizzato la truffa 14 milioni di euro. I magistrati che coordinano l'inchiesta, Luca Tescaroli e Nello Rossi, sono al lavoro per chiarire la provenienza di quell'investimento.

 

Secondo i primi accertamenti delle Fiamme Gialle, come riporta "Il Resto del Carlino", i due forlivesi avrebbero fatto da tramite per alcuni affiliati del clan calabrese Piromalli, ricevendo la somma di denaro affidata successivamente al gruppo societario che faceva capo a Gianfranco Lande (poi arrestato) e che avrebbe promesso facili introiti.

 

Sono oltre 600 le vittime che sono state raggirate. L'indagine è scattata alle fine del 2009 sulla base di una trentina di denunce. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l'organizzazione convinceva i 'clienti' ad investire in obbligazioni emesse da una società lussemburghese, in cambio di rendimenti fino al 12%, salvo poi non esser rimborsati dagli investimenti.

 

In manette sono finite cinque persone con le accuse di associazione per delinquere di carattere transnazionale, abusivismo finanziario, truffa, appropriazione indebita e ostacolo all'esercizio delle funzioni di vigilanza di Consob e Banca d'Italia, per aver accumulato a partire dagli anni Novanta qualcosa come 170 milioni di euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -