L'Inps lancia l'allarme: "Tagli del governo mettono a rischio Comitati provinciali"

L'Inps lancia l'allarme: "Tagli del governo mettono a rischio Comitati provinciali"

L'Inps lancia l'allarme: "Tagli del governo mettono a rischio Comitati provinciali"

Allarme dell'Inps: i comitati provinciali rischiano il collasso. Colpa, secondo il Comitato regionale dell'Istituto di previdenza, della legge 133 che taglia i fondi per gettoni e rimborsi spese. I Comitati provinciali dell'Inps sono gli organismi che esaminano i ricorsi amministrativi, in Emilia-Romagna a circa 9.000 pratiche l'anno. Ebbene, per effetto dei tagli, dall'1 gennaio i componenti dei Comitati non avranno piu' soldi "neanche il rimborso del biglietto dell'autobus".

 

Le pratiche che sono sottoposte all'esame dei Comitati provinciali sono ricorsi presentati dai cittadini per pensioni, indennita' di disoccupazione o malattia che, in prima istanza, vengono rigettati dall'Inps.

 

Senza i Comitati, i cittadini dovranno presentare i loro ricorsi in Tribunale e accollarsi (assieme all'Inps) le spese di queste procedure. A lanciare l'allarme la presidente del Comitato regionale Emilia-Romagna dell'Inps, Giovanna Acerra, che ha incontrato i sindacati e le organizzazioni imprenditoriali.

 

Dalla riunione, spiega, e' emersa anche una forte preoccupazione rispetto al ritardo nel rinnovo del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Inps (Civ), l'organo nazionale che riunisce rappresentanti ministeriali, sindacali, di imprese e Inps con il compito di fornire l'indirizzo strategico all'istituto di previdenza sociale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il processo di riorganizzazione dell'Inps "sta procedendo senza la partecipazione e l'indirizzo delle parti sociali" dice Acerra auspicando la firma in tempi brevi del decreto di nomina del Civ (scaduto a luglio), pena l'effettiva esclusione delle parti sociali dagli enti previdenziali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -