L'onda nera del Po giunge nel Parmense. Arriva anche Bertolaso

L'onda nera del Po giunge nel Parmense. Arriva anche Bertolaso

L'onda nera del Po giunge nel Parmense. Arriva anche Bertolaso

PARMA - Il petrolio versato nel fiume Lambro e' arrivato all'alba, attorno alle sei nella Bassa parmense: Polesine, Zibello, Sissa, Colorno e Mezzani i Comuni coinvolti dal disastro ambientale. Sul posto da giovedì all'alba ci sono i tecnici della Protezione Civile regionale, con i rappresentanti della Provincia di Parma, dei Comuni parmensi, di Aipo ed Enia. Per ora nel parmense non sono  stati predisposti dispositivi per fermare il passaggio della marea nera.

 

Intanto arriva il divieto di pesca nel Po: e' il provvedimento della Provincia di Piacenza a seguito della situazione di emergenza che si e' determinata in conseguenza dello sversamento di idrocarburi nelle acque del Fiume Lambro confluite in Po, sversamento che ha provocato un grave avvelenamento delle acque superficiali anche del territorio provinciale. Per questo il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, ha emesso un'ordinanza per interdire immediatamente l'attivita' di pesca lungo il Po nel tratto compreso tra il Comune di Calendasco, a monte della foce del Fiume Lambro, fino al Comune di Villanova d'Arda alla fine del tratto di Po di competenza della Provincia  di Piacenza.

 

Il capo della Protezione civile nazionale, Guido Bertolaso, sara' a Piacenza giovedì pomeriggio per

un vertice convocato alle 15 in Prefettura per l'emergenza ambientale nel Po. Al tavolo parteciperanno i prefetti delle province coinvolte dal disastro causato dal rilascio di idrocarburi nel Lambro. Sara' presente anche il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani. A Piacenza arrivera' anche il presidente della commissione Ambiente della Camera, Angelo Alessandri, mentre il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, effettuera' un sopralluogo aereo.

 

Questa mattina il day after dell'onda nera che dal Lambro sta confluendo nel Po si e' aperto con un vertice operativo tra amministrazioni, Arpa, Protezione civile e forze di Polizia sul ponte provvisorio di collegamento tra Piacenza e San Rocco al Porto (Lodi): l'obiettivo e' ragionare sulla posa delle barriere mobili in arrivo oggi in citta' per contenere le tonnellate di gasolio nel Grande fiume.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -