L'Ue: ''Nessuna guerra santa contro la Nutella''

L'Ue: ''Nessuna guerra santa contro la Nutella''

L'Ue: ''Nessuna guerra santa contro la Nutella''

BRUXELLES - Che mondo sarebbe senza Nutella? Presto gli amanti della crema alla nocciola più amata al mondo potrebbero scoprirlo. Il Parlamento Ue ha dato il primo sì all'introduzione, per ogni alimento, del miglior profilo nutrizionale. I limiti imposti dalla norma, che deve essere approvata anche dal Consiglio dei ministri dell'Ue, prevedono che non si possono superare i dieci grammi di grasso ogni 100 di prodotto.

 

Il voto di mercoledì, se confermato, potrebbe "mettere fuori legge la Nutella e la stragrande maggioranza dei prodotti dolciari", ha affermato il vicepresidente del Gruppo Ferrero, Francesco Paolo Fulci. Secondo la direttiva sulle etichette approvata dal Parlamento europeo, chi produce alimenti altamente calorici e ricchi di grassi, non potrà più pubblicizzare il prodotto esaltandone gli aspetti salutistici.

 

Il portavoce del commissario europeo alla Salute e protezione dei consumatori, John Dalli, ha respinto l'ipotesi della guerra santa contro la Nutella, precisando che le norme Ue sull'etichettatura alimentare (in via di ridefinizione), così come quelle sulle indicazioni nutrizionali e salutistiche, mirano solo a informare correttamente i consumatori sugli alimenti che acquistano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -