L'ultimo abbraccio ad Enzo Biagi

L'ultimo abbraccio ad Enzo Biagi

Un lunghissimo applauso ha accolto il feretro di Enzo Biagi, giunto attorno alle 10.45 a Pianaccio, il borgo dell’Appennino bolognese dove è nato, dove il cardinale Esilio Tonini sta concelebrando il funerale dell’amatissimo giornalista. Numerosissime le navette che da Lizzano in Belvedere accompagnano quanti assisteranno alle esequie fino a Pianaccio, poichè l'unica strada di accesso è controllata dalle forze dell'ordine. Alle esequie anche il premier Prodi.


Attesi, oltre al presidente del Consiglio, anche il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, il presidente della Rai, Claudio Petruccioli, il sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, il presidente della regione Emilia Romagna, Vasco Errani, e il presidente della PRovincia di Bologna, Beatrice Draghetti.


Importante il dispiegamento delle forze dell'ordine lungo la strada che conduce a Pianaccio. Varie pattuglie, tra Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, e corpo forestale, sono appostate ogni 2-300 metri per controllare il flusso di persone che stanno raggiungendo il paesino. Dalla strada si può vedere anche la casa di Enzo Biagi, una costruzione in pietra che affaccia proprio su via Roma, al n. 2. Dei fiori sono stati appoggiati davanti all'ingresso. Le navette hanno iniziato la loro attività a partire dalle 7 di questa mattina. "Con noi paesani -racconta uno degli autisti- parlava sempre in dialetto. Gli piaceva stare qui con noi".


Enzo Biagi “per la Rai ha fatto quello che nessun altro ha fatto". Lo ricorda così Claudio Petruccioli, presidente della Rai, arrivato a Pianaccio insieme al direttore generale della Rai, Claudio Cappon, ha detto che Biagi “non è stato solo un grande giornalista, ma un grande personaggio e anche una grande figura civile". Il presidente Rai ha anche ricordato che "quando l'ho visto a casa sua a Milano, per parlare del suo ritorno in Rai dopo la ferita che aveva avuto, mi ha ripetuto due o tre volte che 'la Rai per l'unita' d'Italia ha fatto più di Garibaldi’. Io posso dire -ha concluso- che per la Rai Biagi ha fatto quello che nessun altro ha fatto”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -