La grandine devasta le colture nel Ravennate: danni per milioni di euro

La grandine devasta le colture nel Ravennate: danni per milioni di euro

RAVENNA – L'ondata di maltempo giunta nel fine settimana e che si sta abbattendo in queste ore nel ravennate oltre che apportare ad un deciso calo delle temperature (17°C in rapporto agli oltre 30°C della scorsa settimana) è stata accompagnata da fenomeni violenti con raffiche di vento e forti grandinate che hanno danneggiato seriamente le colture agricole in stato di maturazione a causa dell'inverno caldo. Coldiretti ha stimato perdite per milioni di euro.


Il raccolto dell'intero anno di pesche, mele, kiwi, uva, susine e pere, secondo le prime stime, è andato completamente distrutto. La grandine ha colpito tutti i 13.750 ettari di terreno coltivati. Il comune più colpito è quello di Faenza dove i chicchi di ghiaccio, anche di grandi dimensioni, hanno distrutto 12mila ettari di terreno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In provincia di Ravenna sono state danneggiati anche bietole da seme e cereali, interessando 1500 ettari. Colpito anche il lughese (250 ettari).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -