La popolazione in provincia aumenta di cinquemila abitanti

La popolazione in provincia aumenta di cinquemila abitanti

La popolazione cresce grazie all'immigrazione

FORLI' - Cresce la popolazione della provincia di Forlì-Cesena: nell'anno 2008 è aumentata di 4.972 unità (+1,3%). I dati forniti dalla Provincia indicano, poi, una crescita dei due capoluoghi: Forlì è passata da 114.683 a 116.208 abitanti (+1.525 residenti, 1,3% in più), mentre Cesena passa da 94.904 abitanti a 95.525 (+621 residenti pari ad una crescita dello 0,7%). In totale, tutto il territorio provinciale ha, al primo gennaio 2009, 388.019 abitanti.

 

Se Cesena è un po' più piccola di Forlì (di circa ventimila abitanti), il suo circondario resta il più popoloso: 184.977 sono i residenti nel circondario forlivese e ben 203.042 quelli del territorio cesenate (circa ventimila abitanti in più). Resta la prevalenza delle donne: 198.477 femmine contro :  i 189.542 maschi.

 

Esaminando i  dati  sui movimenti demografici avvenuti nel corso del 2008 - nati, morti, iscritti e cancellati -  risulta evidente che la crescita è  dovuta al valore positivo del saldo migratorio - immigrati e iscritti da altri comuni -  a fronte di un saldo naturale negativo (vale a dire il bilancio tra nati e morti).

 

Nel Cesenate la popolazione è cresciuta dell'1,3%: i comuni del circondario cesenate nei quali si registrano gli aumenti più significativi sono Borghi (+ 7,3%),  Longiano  ( + 3,3%), Gatteo ( + 3,0%) e Mercato Saraceno ( + 2,5%); in nessuno dei comuni del circondario  diminuisce la popolazione. Per quanto riguarda il circondario forlivese l'aumento della popolazione residente è dell' 1,2%; l'incremento più consistente della popolazione riguarda i comuni di Bertinoro ( + 3,6%) e Meldola ( + 2,1%), si registra inoltre una lieve diminuzione nel comune di Rocca San Casciano (-1,6%) e, ancora più contenuta, nei comuni di Premilcuore (- 0,4) e Tredozio (- 0,4%).

 

L'indice di dipendenza totale, o di carico sociale, nella provincia di Forlì-Cesena è pari a 54,5%: ciò significa che vi sono 54 persone dipendenti per motivi anagrafici (età da 0 a 14 anni e oltre 65 anni) ogni cento persone in età lavorativa. L'indice di vecchiaia in provincia si attesta su un valore di 170: ciò significa che per 100 giovani di età tra 0 e 14 anni ci sono 170 anziani con più di 65 anni. L'indice di vecchiaia più basso si rileva nel comune di Gatteo (100,5), mentre quello più elevato nel comune di Premilcuore (312,1).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' costante  l'aumento della popolazione straniera residente che ammonta a 35.001 abitanti, raggiungendo quindi complessivamente il 9,02% del totale dei residenti;  si conferma il trend di aumento di circa un punto percentuale annuo  di incidenza  degli stranieri sul totale della popolazione residente registrato negli ultimi tre anni:  6,1% nel 2006;  6,8% nel 2007;  7,9% nel 2008. Il Comune con la maggiore incidenza di stranieri è Galeata, con il 20% di popolazione che viene da fuori Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -