La Regione Emilia-Romagna all'expo di Shanghai

La Regione Emilia-Romagna all'expo di Shanghai

BOLOGNA - L'assessore regionale alle attività produttive Duccio Campagnoli ha firmato oggi gli accordi conclusivi, con il Commissario Generale del Governo per l'Expo di Shanghai, Beniamino Quintieri, per la partecipazione della Regione Emilia-Romagna al programma del Padiglione italiano. Saranno così dedicate all'Emilia-Romagna due settimane di esposizione e iniziative nel Padiglione Italia dall'1 al 15 settembre 2010.


"L'accordo con il Commissariato - ha riferito Campagnoli - consentirà la presenza della Regione nel Padiglione Italia già considerato tra i più prestigiosi ed attrattivi dell'Expo offrendo, assieme alla presenza continuativa del Padiglione di Bologna, una occasione di grande rilievo per la conoscenza e la promozione delle eccellenze della nostra regione come parti ben importanti del Made in Italy. Confermerà inoltre, grazie a ciò che è stato promosso in questi anni con BolognaFiere e l'Università di Bologna a Shanghai, che la nostra regione è una delle presenze italiane più rilevanti e conosciute.


"La partecipazione delle Regioni - ha sottolineato il commissario del Governo per l'Expo, Beniamino Quintieri -  è fondamentale per promuovere il Made in Italy e per evidenziare la ricchezza delle realtà locali che definiscono l'identità italiana. L'Emilia-Romagna è una regione ricca di tradizione e cultura, dove si intrecciano e intersecano una pluralità di casi di eccellenza e di successi imprenditoriali. La partecipazione della Regione all'Expo di Shanghai ci permetterà di mostrare a livello internazionale l'Emilia Romagna di oggi: una realtà all'avanguardia che ha saputo coniugare il valore delle sue radici e della sua storia con l'importanza dell'innovazione".
Infine Roberto Grandi, presidente di Promo Bologna ha commentato: "La giornata di oggi dimostra come sia possibile fare sistema e riuscire ad essere presenti sia come Regione nel Padiglione nazionale sia come Citta' di Bologna in uno stand che durera' 6 mesi. Assieme decideremo come utilizzare al meglio questa occasione". 

 

Un'area espositiva nel Padiglione Italia mostrerà in riferimento al tema generale dell'Expo "Better City, Better Life" (una città migliore per una vita migliore), le tecnologie di eccellenza delle filiere regionali specializzate per il costruire (le nuove piastrelle ceramiche fotovoltaiche e per la qualità dell'ambiente abitativo, le nuove tecniche costruttive ecosostenibili), per l'abitare a risparmio energetico con l'ausilio della "domotica";  e anche la cultura e l'esperienza dell'Emilia-Romagna nella gestione virtuosa della qualità del territorio e delle città dalla programmazione urbanistica ai sistemi ambientali, fino ai servizi sociali.


Inoltre sono in calendario eventi presso la prestigiosa Tongji University con la quale la Regione e l'Università di Bologna hanno da anni una intensa collaborazione. Sono già previsti una lezione del prof. Romano Prodi sui temi della esperienza di sviluppo industriale italiano e delle filiere specializzare emiliano-romagnole guardando a tutte le possibilità di relazione con il nuovo sviluppo cinese; e una edizione cinese di Pastatrend con una "settimana del cibo e dell'alimentazione" incentrata sulle virtù della pasta e della tecnologia per produrla dedicata agli studenti della Tongji e a convegni scientifici. Altre iniziative di presentazione alla Tongji University di tecnologie di eccellenza di imprese emiliano-romagnole verranno promosse sulla base delle risposte delle imprese al bando che la Regione ha attivato con scadenza fine febbraio. 

 

Un bando per l'Expo

Per facilitare la presenza imprenditoriale regionale, in particolare la partecipazione delle piccole e medie imprese, la Regione promuove un programma di attività imprenditoriali da realizzarsi in Cina, tramite il supporto di un bando che metterà a disposizione risorse di natura promozionale. In particolare sarà richiesto il coinvolgimento di aggregazioni di almeno 4 piccole e medie imprese per la realizzazione di un percorso di internazionalizzazione sul mercato cinese comprensivo di una proposta di partecipazione alle iniziative realizzate a Shanghai durante l'Expo. Anche ad imprese singole sarà offerta la partecipazione all'Expo tramite una manifestazione di interesse da inoltrare alla Regione stessa. Il bando regionale è realizzato in collaborazione anche con Unioncamere Emilia-Romagna.



 Il padiglione di Bologna

La Regione ha presentato oggi anche gli accordi conclusivi stretti con Comune, Provincia, Camera di Commercio e Promo Bologna per il sostegno alla presenza e alle attività nell'Expo del Padiglione Bologna che sarà presente per tutta la durata della manifestazione nell'area dedicata alle città e che svilupperà un programma di iniziative dedicato anch'esso anche alla promozione delle eccellenze produttive bolognesi e del sistema produttivo regionale.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -