La Regione Emilia-Romagna alla manifestazione per Patrick Zaky

Nel pomeriggio a Bologna. "Non intendiamo abbassare il livello di attenzione, serve il suo rilascio e la garanzia della sua incolumità"

Anche la Regione Emilia-Romagna, rappresentata dall’assessore alla Cultura e Legalità, Massimo Mezzetti, ha partecipato lunedì pomeriggio alla manifestazione di Bologna, convocata in contemporanea con altre città italiane ed europee, per chiedere la liberazione di Patrick George Zaky, lo studente egiziano dell’Alma Mater arrestato mentre rientrava a Mansura, in Egitto, dove era tornato per trascorrere alcuni giorni con i familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come ha ribadito anche il presidente Bonaccini, non intendiamo abbassare il livello di attenzione su questa vicenda- afferma Mezzetti-. Patrick deve tornare libero ed è indispensabile che ciò avvenga nel rispetto dei diritti della persona, con procedure trasparenti e garantendo la piena informazione su quanto stia accadendo. Siamo presenti a Bologna e siamo al fianco di chi in altre città chiede la sua libertà, e con chi, dal nostro Governo all'Europa, è chiamato a chiedere con forza il suo rilascio e la garanzia della sua incolumità”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -