La Regione invita i parlamentari a sostenere la battaglia per salvare Sakineh

La Regione invita i parlamentari a sostenere la battaglia per salvare Sakineh

L'Assemblea ha approvato (astenuto il pdl), una risoluzione presentata da consiglieri del "partito democratico" - primo firmatario Marco Monari - a cui si sono aggiunte le firme di Silvia Noè (udc), Palma Costi (pd) e Andrea Defranceschi (mov 5 stelle), che impegna la Giunta, e invita i parlamentari eletti sul territorio regionale, a continuare a sostenere ogni iniziativa per la salvezza e la liberazione di Sakineh Mohammadi Ashtiani.


Nel documento si chiede di far pervenire al Governo iraniano la più convinta opposizione all'applicazione di pene in contrasto con i diritti inviolabili di ogni persona; si afferma, inoltre, l'impegno a sostenere in ogni sede la moratoria contro la pena di morte, e per promuovere iniziative politiche di sensibilizzazione sulla vicenda.


Sakineh è detenuta nel braccio della morte nel carcere di Tabriz, nel nord-ovest dell'Iran. È stata condannata nel maggio 2006 per aver avuto una "relazione illecita" con due uomini ed è stata sottoposta a 99 frustate e quindi condannata alla lapidazione per adulterio. Nel processo, Sakineh ha ritrattato una confessione rilasciata sotto minaccia durante l'interrogatorio, due dei cinque giudici hanno ritenuto la donna non colpevole, ma i restanti tre l'hanno ritenuta colpevole "sulla base della ‘conoscenza del giudice' una disposizione della legge iraniana che consente ai giudici di esprimere il loro giudizio soggettivo, e verosimilmente arbitrario, di colpevolezza anche in assenza di prove certe e decisive".


Il caso di Sakineh Mohammadi Ashtiani ha suscitato grandissima emozione in tutto il mondo, originando un'imponente campagna mediatica che ha portato alla sospensione della sentenza di morte. Ma questa sentenza è tutt'altro che scongiurata: il 28 settembre scorso, infatti, è stata annunciata la condanna all'impiccagione.

Sullo stesso argomento, l'Assemblea ha respinto un altro documento, presentato dal gruppo pdl - primo firmatario Luca Bartolini (fav. i consiglieri pdl, mov5stelle e udc, astenuti i consiglieri di maggioranza).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -