La Regione presenta il piano energetico. L'obiettivo: rinnovabili al 17%

La Regione presenta il piano energetico. L'obiettivo: rinnovabili al 17%

La Regione presenta il piano energetico. L'obiettivo: rinnovabili al 17%

BOLOGNA - La Giunta regionale ha presentato alle commissioni consiliari territorio e politiche economiche, riunite in seduta congiunta, il piano che attua per il prossimo triennio (2011-2013) il Piano energetico della Regione Emilia-Romagna, dando così avvio all'iter del provvedimento che verrà esaminato da entrambe le commissioni (in sede consultiva dalla Territorio e referente dalla Politiche economiche) e che dovrebbe approdare in Aula nel mese di giugno.

 

La nuova programmazione, infatti, si caratterizza per tre elementi: più efficienza e più risparmio energetico in tutti i settori (industriale, civile, trasporti); sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili; incentivi alle imprese per dare impulso alla filiera delle tecnologie energetiche e, più in generale, alla tecnologia verde.

 

Sul fronte dell'efficientamento e del risparmio, il Piano stima un taglio annuale di consumi pari a 471 ktep (il 47% nel residenziale, il 23% nel terziario, il 20% nell'industria e il 10% nei trasporti).

Nel campo dell'energia da fonti rinnovabili (idroelettrico, fotovoltaico, solare termodinamico e termico, eolico, biomasse, geotermia) si stima invece nel triennio una produzione che, partendo dai circa 1300 attuali, oscilla tra i 2186 Mw (nel caso in cui si attestasse al 17% della produzione totale di energia) ai 2765 (nel caso già raggiungesse il 20% richiesto dalla UE nel 2020).

 

Per raggiungere questi obiettivi il Piano si articola in 8 principali interventi strategici (Assi), declinati a loro volta in numerose Azioni, che hanno lo scopo attivare le iniziative più appropriate al fine di concorrere alla strategia europea 20-20-20 del 2020 (- 20% dell'emissione di gas-serra, - 20% nel consumo di energia, 20% di energia prodotta da fonti rinnovabili) contribuendo alla crescita nella nostra Regione della green economy, piattaforma centrale per lo sviluppo di una nuova industria e per una crescita sostenibile. Il piano attuativo stanzia complessivamente 139,5 milioni di euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -