La Romagna ha abbracciato il Giro, ''sembrava il Mortirolo''

La Romagna ha abbracciato il Giro, ''sembrava il Mortirolo''

La Romagna ha abbracciato il Giro, ''sembrava il Mortirolo''

RAVENNA - La Romagna ha abbracciato il Giro d'Italia. La carovana rosa ha attraversato sotto il solleone prima Cattolica, poi Riccione, Rimini, Cesenatico, Cervia ed infine Ravenna. Un appuntamento che gli amanti della bici non hanno voluto mancare. E la loro passione è stata pienamente appagata. Secondo l'opinionista Rai, Paolo Savoldelli, è stata una "soddisfazione vedere la gente salutare ed applaudire per tutto il percorso i corridori. Sembrava il Mortirolo".


> TUTTE LE FOTO DEL GIRO A RAVENNA (Rafotocronaca)

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Solo a Torino ho visto così tanta gente", ha sottolineato l'ex ciclista, dominatore dell'edizione 2002 e 2005 del Giro. In tantissimi si sono assiepati dietro le transenne in attesa non solo dei ciclisti ma anche della carovana pubblicitaria per prendere qualche gadget. Numerosi i cartelli per incitare i romagnoli Manuel Belletti, Alan Marangoni, Filippo Savini e Matteo Montaguti. C'è anche chi ha voluto ricordare Wouter Weylandt, il belga morto nella terza tappa.


La Romagna ha abbracciato il Giro, ''sembrava il Mortirolo''

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -