Lambro, l'onda nera è arrivata al Po

Lambro, l'onda nera è arrivata al Po

MILANO - La marea d'olio fuoriuscita all'alba di martedì dai depositi della ex raffineria "Lombarda Petroli" di Villasanta, vicino a Monza, e che hanno invaso il fiume Lambo, è arrivata al Po. Nei prossimi 5 giorni, parte del materiale inquinante interesserà l'asta del Po nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Ferrara. "È un gravissimo attentato all'ambiente ed alla salute pubblica il caso di sversamento doloso di idrocarburi nel fiume Lambro", ha affermato il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.

 

"Confidiamo che le indagini in corso conducano rapidamente all'individuazione dei responsabili contro i quali il ministero dell'Ambiente si costituirà parte civile", ha aggiunto. Nel pomeriggio di mercoledì Roberto Formigoni ha annunciato che la Regione Lombardia ha chiesto lo stato di emergenza per l'inquinamento del Lambro. "Abbiamo chiesto lo stato di emergenza, ma chiedere lo stato di emergenza significa chiedere soldi e quest'anno di emergenze in Italia ne sono capitate tante", ha aggiunto.  Il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani sta valutando se fare altrettanto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -