Lampedusa, scoppia la rivolta. I pescatori bloccano il porto

Lampedusa, scoppia la rivolta. I pescatori bloccano il porto

Lampedusa, scoppia la rivolta. I pescatori bloccano il porto

LAMPEDUSA - L'isola di Lampedusa, alle prese con l'emergenza profughi, è allo stremo. Alcuni pescatori hanno trainato diverse carrette del mare usate dai migranti e sequestrati per posizionarli all'ingresso del porto al fine di impedire il transito delle motovedette che soccorrono gli immigrati. Ad innescare la dura protesta delle donne di Lampedusa è stata una frase pronunciata dal presidente del Consiglio comunale, Vincenzo D'Ancona, durante l'assemblea del comitato delle donne.

 

Sulla banchina la tensione è altissima. Alcune donne si sono incatenate  Un altro gruppo di cittadini ha rovesciato i cassonetti per bloccare il passaggio davanti il varco militare del porto. Il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, si è impegnato all'individuazione di siti per poter spostare alcuni immigrati da Lampedusa ad altre zone della Sicilia. Sono 1.933 profughi sbarcati in 24 ore sull'isola di Lampedusa, il numero di più alto da quando è iniziata la nuova emergenza.

 

In totale sono circa settemila gli immigrati nordafricani presenti sull'isola su un numero di abitanti che sfiora i 5.000. Il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha sottolineato che "c'è un problema igienico-sanitario importante e che potrebbe in futuro continuare. Non riteniamo però che ci sia un rischio di epidemie". Sull'isola arriveranno gli ispettori". Mercoledì è atteso l'arrivo di tre navi dove saranno imbarcati 3 mila immigrati per iniziare lo svuotamento dell'isola.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -