Lavoro, le donne sono sempre più fredde e calcolatrici

Lavoro, le donne sono sempre più fredde e calcolatrici

BOLOGNA - Le donne sul lavoro sono sempre più simili agli uomini. E' il risultato di una ricerca condotta dalla Cofimp, società di alta formazione di Unindustria Bologna, e coordinata da Maurizio Sarmenghi e Federico Bencivelli. L'indagine è stata condotta tra il 2001 e il 2009 su 1.200 persone (660 uomini e 540 donne), con età media di 39 anni, che sono state sottoposte ad un test per la rilevazione dei cinque fattori che rappresentano l'ossatura della nostra "Intelligenza Emozionale": empatia, maturità emozionale, sensibilità, cordialità ed esteriorizzazione dei sentimenti.

 

Il 55% degli intervistati ricopre funzione di media responsabilità, il 26,3% di alta responsabilità e solo il 18,7% svolge compiti senza alcun impatto di responsabilità nella gestione di altre persone. Per quanto riguarda il gentil sesso si è registrata una diminuzione sia nel livello di empatia che di sensibilità e cordialità. In dieci anni la loro sensibilità è passata da un punteggio di 7 a 1,3; la cordialità da 8,1 a -0,7.

 

Al contrario, la sensibilità negli uomini è salita da -0,1% a 5,7, mentre la cordialità è crollata da 0,7 a - 3,3%.  La ricerca ha evidenziato come tirocinanti o stagisti hanno punteggi più alti per cordialità e empatia. Lo studio ha inoltre evidenziato come i manager italiani, sia uomini che donne, abbiano una "scarsa" intelligenza emozionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -