Le cellule delle donne sono più resistenti di quelle degli uomini

Le cellule delle donne sono più resistenti di quelle degli uomini

Che le donne avessero un'aspettativa di vita più lunga rispetto agli uomini era noto. Ora è stato scoperto come le cellule femminili siano più resistenti di quelle maschili. Lo ha dimostrato uno studio congiunto tra l'Istituto Superiore di Sanità e l'Università di Sassari. Di fronte allo stress le cellule femminili riescono ad individuare soluzioni per non morire ed è diverso il rischio di contrarre alcune malattie.

 

Per adottare il giusto approccio alle cure, dunque, l'Istituto Superiore di Sanità, grazie ai fondi della Ricerca Finalizzata del Ministero della Salute, ha avviato il progetto strategico "La medicina di genere come obiettivo per la sanità pubblica: l'appropriatezza della cura per la tutela della salute della donna".

 

"Si tratta di un progetto ambizioso - dice il Presidente dell'ISS Enrico Garaci - che studia le differenze non soltanto fisiologiche ma anche sociali e psicologiche tra uomini e donne. Abbiamo la certezza scientifica della differenza degli organismi sotto il profilo ormonale e genetico e delle risposte diverse alle terapie. Basti pensare che le reazioni avverse ai farmaci nelle donne concorrono al 6% delle ospedalizzazioni. L'obiettivo oggi è capire come impattano le terapie farmacologiche sugli uomini e sulle donne per ottenere una cura più appropriata e un risparmio di costi per il Servizio Sanitario Nazionale".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -